Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Processo MP3.com: la difesa ha una nuova strategia

15 Novembre 2000

Processo MP3.com: la difesa ha una nuova strategia

di

Il famoso sito Internet di musica, ritorna davanti alla giustizia per sapere a quanto ammonterà la multa. Ma questa volta MP3 vuole rimettere in discussione la legge sui diritti d'autore.

Il famoso sito Internet di musica, ritorna davanti alla giustizia per sapere a quanto ammonterà la multa. Ma questa volta MP3 vuole rimettere in discussione la legge sui diritti d’autore.

Due mesi fa, infatti, la società di Michael Robertson è stato condannato per aver “deliberatamente infranto i diritti d’autore degli aventi causa”.

Adesso, però, la causa potrebbe prendere una nuova strada, con la strategia annunciata dalla difesa.
Michael Rhodes, avvocato della MP3.com ha spiegato che vuole “attaccare la validità dei certificati” depositati dalla Universal per registrare i diritti.

In effetti, le majors americane considerano che gli artisti che hanno firmato per loro, come impiegati.
Questo status li obbliga a cedere tutti i loro diritti ai loro datori di lavoro sull’insieme delle loro creazioni.

Nel 1992, il governo americano aveva adottato una legge che faceva delle registrazioni musicali delle “works-for-hire” (lavori in cambio di impiego), mettendo di fatto nelle mani delle compagnie discografiche i diritti.

Davanti alle veementi proteste degli artisti, la legge fu abrogata.

L’avvocato di MP3.com, rispolvera il caso e lo utilizzerà per fare breccia e poter, così, rinegoziare l’ammenda da pagare.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.