Home
Presentati ieri a Milano i risultati di EITO 2000

17 Marzo 2000

Presentati ieri a Milano i risultati di EITO 2000

di

L'inarrestabile ascesa dell'economia digitale: grazie a Internet e alle telecomunicazioni, l'Europa si candida a occupare nel terzo millennio la pole position nella corsa digitale.

L’annuale rapporto sullo stato del mercato ICT europeo, stilato dall’European Information Technology Observatory, mostra in questa edizione una duplice sorpresa:

  • Il mercato ICT europeo cresce più degli Stati Uniti (+12%).
  • L’Italia corre più della media europea (+13%).

Il mercato dell’Information & Communications Technology (ICT) è aumentato nel 1999 del 12% in Europa, dell’8% negli USA e del 4% in Giappone. La percentuale di crescita in Europa risulta quindi superiore alla media mondiale (+9.3%). L’Italia a sua volta cresce più velocemente della media europea (+13% e addirittura +17% nelle telecomunicazioni). Le previsioni per il 2000 vedono un ulteriore incremento del mercato: +10.6% in Europa contro +8.1% negli USA. Il mercato europeo ICT raggiungerà nel 2000 il valore di 520 miliardi di Euro per arrivare a 566 miliardi nel 2001.

Questi in sintesi i dati che emergono dall’ottava edizione del rapporto EITO, presentato ieri all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, da Enore Deotto, Presidente Smau e Vicepresidente Eito, Alberto Quadrio Curzio, Preside della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università Cattolica di Milano, Bruno Lamborghini, Presidente Eito e Olivetti Lexikon e Luisa Bordoni, Vicepresidente vertical market research IDC.

A contribuire in modo determinante all’incremento del mercato europeo sono state le telecomunicazioni cresciute nel 1999 del 13%. Nel 2003 gli utilizzatori di Internet passeranno dal 20% della popolazione a più del 40%, raggiungendo i 136 milioni. Il 40% degli accessi avverrà via web phones, telefoni cellulari, TV set-top boxes e altri dispositivi, mentre il 60% continuerà a utilizzare il PC. Entro la stessa data il fatturato delle imprese presenti su web rappresenterà l’80% del Pil europeo.

Ma c’è ancora un grande ostacolo da superare: mancano 500 mila esperti di Internet e di ICT (potrebbero diventare un milione e 600 mila nel 2002), sono quindi necessari grandi investimenti nella formazione e nella ricerca.

L’Italia ha mostrato nel corso del 1999 una forte accelerazione: il mercato IT ha raggiunto i 18.3 miliardi di Euro, con una crescita del 10.3%, che dovrebbe essere ripetuta nel 2000. Straordinariamente dinamico il settore delle telecomunicazioni cresciuto nel 1999 del +17%, con una previsione per il 2000 di un ulteriore +13%.

La presentazione del rapporto Eito 2000 è stata anche lo spunto per una tavola rotonda dal titolo “E-Italy. Nuova Economia e Sistema Paese“.

Informazioni più dettagliate e la versione Web dei risultati possono essere trovate a partire dal sito dell’EITO: http://www.eito.com

L'autore

  • Redazione Apogeonline
    Nella cura dei contenuti di questo sito si sono avvicendate negli anni tantissime persone: Redazione di Apogeonline è il nome collettivo di tutti noi.
    Non abbiamo scelto questa formula per prendere le distanze da chi ha scritto qualcosa! Piuttosto la utilizziamo quando pensiamo che non aggiunga valore al testo sapere a chi appartiene la penna – anzi la tastiera – di chi l'ha prodotto.

    Per contattarci usa il modulo di contatto che trovi qui.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.