FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Pocket Pc o Palm? No, Zaurus!

02 Maggio 2002

Pocket Pc o Palm? No, Zaurus!

di

Un palmare firmato Sharp basato su Linux o.s.; un prodotto per chi vuole distinguersi e crede fermamente nell'open source

Il vero “alternativo”, nell’informatica, sceglie da sempre qualsiasi cosa che non abbia a che fare con Microsoft. Ebbene, sembra proprio che il marketing abbia raggiunto il proprio obbiettivo: far credere ai consumatori che l’identità con i prodotti acquistati sia essenziale. Sharp Zaurus SL5500 nasce come prodotto antagonista: certamente non da lanciare ai cortei, ma come valida alternativa ai palmari Pocket Pc e Palm. Il sistema operativo integrato sull’interessante Sharp è il tanto “gettonato” Linux. L’interfaccia grafica però è molto simile a Windows, con belle icone, start button e pop-up menu. Sinceramente solo questo potrebbe far perdere appeal al simpatico Zaurus: se uno compra un palmare non schierato magari desidera che gli altri se ne accorgano…

Le application tab gestiscono al meglio tutti i programmi, a patto di chiudere un occhio sulle strutture delle directory: un incubo per i neofiti di Linux.

Per quanto riguarda gli ingombri Zaurus si mantiene nella media, con 138x74x18 mm ed un peso di 194 grammi. Facendo scivolare la parte inferiore del dispositivo si assiste ad una gradita sorpresa: una piccola e simpatica tastiera, studiata naturalmente per le piccole e agili mani giapponesi.

Il display è un touch screen di 3.5 pollici, con una risoluzione di 240×320 pixel, per 65.536 colori. La retro illuminazione è di qualità, anche perché senza l’attivazione il piccolo monitor è praticamente illeggibile. Un’altra coltellata all’integrità morale antagonista è data dal cuore di Zaurus: il processore StrongArm SA1110 206 Mhz dell’azienda più “odiata” dopo Microsoft, ovvero Intel.

La memoria flash integrata è di 16 Mb; la memoria Ram, invece, è di 64 Mb. Non mancano gli slot per ulteriori card di upgrade: CompactFlash II nella zona superiore, SD/MMC nella parte sinistra dello chassis. Purtroppo la versione attuale del software (2.4.6) non permette l’uso contemporaneo della CompactFlash e della MMC card. Non manca la porta Irda, il jack cuffie e l’alloggiamento per la stylus pen.

In conclusione, non si può che ammettere un certo gusto nell’estetica di Zaurus, che però si paga a caro prezzo: circa 500 dollari.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.