OFFERTA DEL GIORNO

Google AdWords in ebook a 4,99€ invece di 14,99€

Risparmia il 67%
Home
OpenOffice cambia la licenza del suo codice

11 Marzo 2008

OpenOffice cambia la licenza del suo codice

di

L'Associazione PLIO ha confermato che OpenOffice 3.0 disporrà della licenza LGPLv3

L’Associazione PLIO ha comunicato che «la licenza del codice di OpenOffice passerà dall’attuale LGPL 2.1 alla nuova LGPLv3 con l’arrivo della beta di OpenOffice 3.0 (nel corso dell’estate 2008), e che il Sun Contributor Agreement (SCA) sostituisce il Joint Copyright Assignment (JCA) che regolava i rapporti tra Sun e gli sviluppatori coinvolti nel progetto».

La nota suite gratuita e open source, in pratica, consentirà di disporre di una migliore protezione per i brevetti sul software, e un utilizzo senza limitazioni di sorta in ogni contesto, sia privato che commerciale.

«OpenOffice.org continuerà a utilizzare la licenza LGPL – anziché la GPL – con l’obiettivo di ridurre al minimo l’impatto sull’ecosistema, che è cresciuto intorno a questa licenza. La LGPL protegge gli sviluppatori e allo stesso tempo assicura che le modifiche al codice vengano condivise con la comunità», conferma il comunicato di PLIO. «L’evoluzione della licenza è un’ottima occasione per cambiare il Joint Copyright Assignment (JCA) con il Sun Contributor Agreement (SCA). Per OpenOffice.org c’è un addendum, che prevede modelli diversi di contribuzione per chi sviluppa il codice core e per chi sviluppa le estensioni».

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.