Home
Nuove frontiere dei rapporti interpersonali: il toothing

29 Aprile 2004

Nuove frontiere dei rapporti interpersonali: il toothing

di

L'evoluzione tecnologica della telefonia mobile offre infinite possibilità. L'ultima scoperta riguarda il modo di ammazzare il tempo durante i lunghi e noiosi tragitti in treno o in metropolitana che ogni giorno la gente compie per raggiungere il luogo di lavoro, soprattutto nelle grandi agglomerazioni europee

Questi mezzi di trasporto potrebbero tranquillamente trasformarsi nell’ultimo luogo alla moda per incontri improvvisati, grazie agli ultimi sviluppi della telefonia mobile, il Bluetooth in particolare.

La pratica del “toothing”, termine derivato dalla tecnologia Bluetooth di trasmissione dati in modalità wireless a breve distanza, sembra in pieno boom in Gran Bretagna, a Londra soprattutto, dove perfetti sconosciuti entrano in contatto su treni, autobus, nei bar o nei supermercati, con messaggi inviati gratuitamente tramite cellulare.

Gli utenti di telefoni Bluetooth hanno semplicemente scoperto la possibilità di inviare messaggi testuali in modo anonimo e gratuito verso altri telefoni presenti nella zona di copertura del loro portatile, di solito dell’ordine di alcune decine di metri, grazie a un difetto di sicurezza battezzato “bluejacking”, una contrazione dei termini “Bluetooth” e “hijacking”.

Generalmente funziona così: i “toothers” potenziali inviano a caso un messaggio iniziale, una sorta di ciao generalmente rappresentato dalla parola “Toothing?”.

Se l’altra parte è interessata ci si scambiano messaggi fino a incontrarsi in un luogo adeguato, in generale nelle toelette pubbliche.

Il fenomeno si sta espandendo così rapidamente che sono nati anche molti forum online, dedicati a chi vuole “continuare la conversazione”.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.