ULTIMI 4 POSTI

Corso | LANGUAGE DESIGN: PROGETTARE CON LE PAROLE | Milano 28 ottobre

Iscriviti ora
Home
Nigeriani frodavano risparmiatori con falsi siti bancari

02 Ottobre 2002

Nigeriani frodavano risparmiatori con falsi siti bancari

di

In Sud Africa smantellata una rete di frodi bancarie su Internet. A tirare le fila una gang di nigeriani.

Questi avevano rastrellato molti milioni di rand (centinaia di migliaia di dollari) attraverso falsi siti Internet che imitavano grandi istituzioni finanziarie sudafricane e africane.

I nigeriani arrestati sono ventidue e tra questi il capo, Samuel Williams già condannato a 12 anni di prigione per frode.
Sono stati presi dalla dall’unità “Scorpion” della polizia sudafricana in tre riprese.

Le vittime, per la maggior parte residenti fuori dal Sud Africa, erano invitate a depositare fondi su dei falsi siti che simulavano quelli della Banca centrale sudafricana (SA Reserve Bank) o la Banca di Sviluppo dell’Africa australe (Development Bank of Southern Africa).

Su sito della Reserve Bank, dovevano versare l’equivalente di 10 mila dollari per i diritti di registrazione e poi 40 mila dollari per tasse e premi di assicurazione prima di procedere al deposito di investimento. Una delle vittime aveva già versato 2 milioni di rand, pari a 200 mila dollari.

Due falsi siti sono stati chiusi dall’unità Scorpion, ma sono ancora aperti altri cinque siti: la Continental Bank of Africa, la Full Trust Bank, Afritrust Bank, la Chartered Investment Trust Bank e la Eagle Bank Limited.

I siti fanno apparire immagini dei veri siti bancari e i numeri telefonici riportati sono dei “transiti” a numeri di corrispondenti in Nigeria, Gran Bretagna o Stati Uniti.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.