Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti al corso sui Big Data
Home
MP3.com paga, ma vince la guerra

16 Novembre 2000

MP3.com paga, ma vince la guerra

di

MP3.com ha vinto la guerra contro la Universal, anche se dovrà sborsare 53,4 milioni di dollari. Potrà però utilizzare il catalogo del suo avversario.

Una bella somma – 53,4 milioni di dollari – tra danni e interessi quella che dovrà pagare MP3.com, ma se viene compreso anche il diritto a utilizzare il catalogo della Universal la cifra non appare più tanto catastrofica.

La società, infatti, aveva immobilizzato 170 milioni di dollari per coprire le spese di questo processo e rischiava fino a 250 milioni di dollari di ammenda (la Universal ne voleva 450 di milioni di dollari).

Ha vinto dunque la linea difensiva dell’avvocato di MP3.com, come avevamo annunciato.
Una linea di difesa che attaccava frontalmente il problema della gestione dei diritti d’autore così come sono gestiti negli USA.

Probabilmente gli avvocati della Universal, piuttosto che veder allontanarsi la data della sentenza e preoccupati della piega che avrebbe potuto prendere il processo hanno preferito “abbozzare”.

Sia come sia, i diritti d’autore rimangono gestiti come prima e MP3.com potrà continuare a esercitare senza dover pagare una somma che avrebbe messo fine a una delle esperienze più interessanti del Web.

Alla fine tutti contenti. Il giudice Rakoff che ha presieduto il processo, Zach Horowitz, direttore generale di Universal che borbotta contento e Michael Robertson, patron di MP3.com che ha risparmiato una bella cifra, con la prospettiva di continuare ad avere una felice esistenza.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.