RISPARMIA IL 15% SU TUTTI I CORSI

Fino al 31 agosto con il codice sconto CORSARO

Scegli il tuo corso e iscriviti!
Home
Mp3: evoluzione in corso

02 Agosto 2000

Mp3: evoluzione in corso

di

Dischi al posto di memorie flash e file Mp3 gratuiti con inserzioni pubblicitarie: ecco le ultime novità dal fronte della musica digitale

Recuperare Mp3 dalla Rete è una procedura abbastanza semplice e alla portata di tutti ma per eseguirli “on the road” è necessario un lettore Mp3 portatile. Negli ultimi mesi, questi dispositivi hanno subito una notevole evoluzione che trova le sue motivazioni nel costo di produzione. Le aziende produttrici si lamentano delle scarse vendite ma continuano a sviluppare prodotti sempre più competitivi ed accattivanti.

Una delle maggiori limitazioni dei lettori portatili di MP3 è l’elevato costo della memoria flash dove memorizzare la musica. In passato i più diffusi player portatili contenevano una memoria davvero troppo piccola per poterlo usare come un normale walkman. Infatti con una memoria flash da 32 o 64 Mb si riescono a memorizzare al massimo 7 o 15 files Mp3 con una qualità CD da 128k. Questi dispositivi fanno uso di piccole memorie flash per immagazzinare le tracce audio. Purtroppo il costo di questa tecnologia è ancora elevata ed è quindi molto difficile assemblare un player Mp3 con più di 100 Mb di memoria contenendo i costi.

Alcuni produttori di tecnologie per la memorizzazione hanno introdotto sul mercato delle soluzioni economiche che consentono di assemblare dei lettori Mp3 dalle elevate capacità ma a costi contenuti. Al Pc Expo di New York la Iomega Corp., l’azienda creatrice della celeberrima periferica “Zip”, ha annunciato la produzione di una versione del drive Iomega Click appositamente studiata per i lettori Mp3 portatili. Con la tecnologia Iomega Click è possibile utilizzare dischetti rimuovibili da 40 megabytes proprietari. Il vantaggio è evidente. Una confezione da 10 dischetti “Click” costa circa 100 dollari e quindi per questa cifra è possibile avere ben 400 megabytes di memoria.

Il lettore RaveMP 2300 prodotto dalla Sensory Science Corp. utilizza questa tecnologia. Questo rivoluzionario lettore Mp3 consente di riprodurre centinaia di files in Mp3 proprio come un normalissimo walkman a cassetta: basta cambiare il dischetto Iomega Click per avere altre 40 Mb di nuova musica. La tecnologia a disco tuttavia comporta anche degli svantaggi. Rispetto alle memorie flash, il generico lettore Mp3 che adotta le tecnologie a disco pesa mediamente di più e si potrebbero verificare dei problemi in caso di forti vibrazioni. Il vantaggio della memoria flash è che non si hanno testine mobili che possono causare “salti” di traccia. Il RaveMP 2300 contiene comunque una memoria buffer di alcuni secondi di musica che consentono un ascolto continuo anche in presenza di forte vibrazioni.

Per non penalizzare la portabilità e la facilità d’uso, Diamond Multimedia presenterà i suoi nuovi lettori della linea “Rio” ancora dotati di memorie flash per la memorizzazione dei files. Tuttavia saranno anche compatibili con una tecnologia di memorizzazione che utilizza degli speciali dischetti da 500 Mb prodotti dalla Dataplay. Verso la fine del 2000 Diamond Multimedia rilascerà i suoi nuovi lettori di terza generazione. Il Rio 600 verrà distribuito con 32 megabytes di memoria flash mentre il Rio 800 disporrà di ben 64 megabytes. Naturalmente sarà sempre possibile espandere la memoria attraverso l’inserimento del drive per i dischetti della Dataplay.

Sul fronte dei formati digitali e della lotta contro la pirateria una piccola azienda americana ha avuto la brillante idea di inserire all’interno dei file Mp3 degli annunci pubblicitari da ascoltare in cambio dell’esecuzione gratuita della canzone. La Digital Software Inc. include nei files MP3 autorizzati “un’etichetta registrata” o delle promozioni e dei links del promotore, chiamati “Payloads”. Questi messaggi vengono visualizzati mentre la musica suona e funzionano con i lettori di MP3 più popolari, come Winamp, MusicaMatch, Sonique e il Media Player di Windows. Perché un utente dovrebbe scaricarsi un Mp3 con inserzioni pubblicitarie quando basta un click per avere la propria musica completa ed in qualità CD? John Brewer, cofondatore della Digital Payloads, risponde: “Gli MP3 che includono i “Payloads” sono autorizzati dall’artista e se l’ascoltatore è un vero fan e vuole supportare l’artista, allora l’ascoltatore sceglierà una registrazione autorizzata”.

Link:
http://www.digitalpayloads.com/

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.