Home
Mondo e Rete s’incontrano in un chip

19 Luglio 2006

Mondo e Rete s’incontrano in un chip

di

Quel che si dice in Rete. Un chip per portare Internet nel mondo. Censura in India? Blog e Scienza, la nuova comunicazione scientifica. I widget sul cellulare

La Rete nel mondo. Hp fa un passo in avanti sull’interazione tra la rete e il mondo fisico, attraverso un chip che, racconta Futuro Prossimo, è in grado di trasportare nel mondo sensibile informazioni provenienti dalla Rete, interfacciandosi con i cellulari e virtualmente con tutti i dispositivi elettronici. Intanto si moltiplicano i possibili usi delle etichette Rfid: Mobile Computing News parla delle applicazioni in campo medico, dove le targhette potrebbero evitare il problema di spugne e tamponi lasciati erroneamente nel corpo del paziente. Per Stefano Vitta, invece, si potrebbero utilizzare tecnologie esistenti come il Bluetooth e il WiFi per creare delle campagne di marketing di prossimità. Paolo Valdemarin si preoccupa di possibili abusi, e immagina un servizio di trasmissione immediata di Url.

La censura arriva anche in India? Marina Rossi, da Visionblog, riporta la notizia secondo la quale, a causa degli attentati a Mumbay, l’India avrebbe bloccato l’accesso ad alcune piattaforme di blogging. I motivi di sicurezza sembrano essere confermati da Paolo Valdemarin, che ha di recente parlato con un amico che vive in India. Carlo Felice Dalla Pasqua, però, rileva altri segnali che farebbero pensare a un tentativo di censura sulla rete da parte del governo indiano, e non è sicuro che gli attacchi terroristici siano l’unica spiegazione.

Scienza e Blog. Gianna Ferretti commenta un articolo di Nature, che stila la top 50 dei blog scientifici più quotati al mondo. Sebbene parte della classifica si appoggi solo sul discusso meccanismo dei link, l’esperimento è interessante, e ha portato Gianna a scoprire Scienceblog, una rete di blog organizzata a carattere scientifico. A quando esperimenti simili in Italia?

Widget anche sul cellulare. Cristian Contini commenta l’idea di Widset, un software che porta le microapplicazioni, oggi tanto di moda, direttamente sul cellulare. Un’idea simpatica e utile, magari per tenere d’occhio gli Rss dei blog preferiti.

Blog aziendale è bello. Continua la discussione sui blog aziendali. Questa volta l’intervento è di Mauro Lupi, che spiega perché, secondo lui, il corporate blog è sempre e comunque una buona scelta.

A sviluppo orizzontale. Freedance pensa che il sito a sviluppo verticale non sia l’unica soluzione di design possibile. E per questo segnala l’iniziativa di un designer che raccoglie lavori che utilizzano lo scroll orizzontale.

iLiad muove i primi passi. Finalmente disponibile al pubblico (più che altro di professionisti, visti i prezzi) il primo lettore di e-book, iLiad, prodotto (indirettamente) da Philips. Antonio Tombolini crede alla rivoluzione dell’inchiostro elettronico, e ne ha già ordinato uno. Più cauto Gaspar Torriero, che critica il prezzo assolutamente fuori mercato.

Gliffy, i diagrammi online. Il variegato mondo delle applicazioni Web 2.0 si arricchisce di un nuovo software. Giovy recensisce Gliffy, un programma utile per creare schemi e diagrammi.

L’insulto virale. L’episodio della testata di Zidane a Materazzi ha scatenato la diffusione di moltissimi contenuti virali. Uno di questi, però, è fin troppo virale: come segnala Paolo Attivissimo, una mail che dice di avere le prove dell’insulto di Materazzi, contiene in realtà un trojan.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.