FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Mobile communication for mobile people: il wireless a supporto di chi viaggia

12 Aprile 2002

Mobile communication for mobile people: il wireless a supporto di chi viaggia

di

Crescono le sperimentazioni di servizi wireless per i viaggiatori: negli aeroporti, nelle stazioni, negli autogrill e anche sui treni

Gli investimenti nel settore wireless sono in crescita costante e anche gli attori coinvolti stanno aumentando progressivamente. Nel 2002 il totale della spesa per applicazioni wireless nel settore IT dovrebbe raggiungere 680mila dollari, secondo World Information Technology and Services Alliance (WITSA) e Wireless IT Research Group (WIRG). Quest’ultimo ha rilevato in una recente indagine che il 51% delle aziende IT aumenteranno gli investimenti nel mobile nell’anno in corso.

E così dal mondo del wireless emergono continuamente nuove soluzioni applicative. Molte aziende stanno cominciando a investire in tutte le applicazioni che possono supportare le persone in viaggio, puntando su alcune localizzazioni strategiche: stazioni, aeroporti, autogrill, ecc.

È notizia di questi giorni che in Inghilterra British Telecom attiverà nei prossimi anni 4000 wireless access point in bar, autogrill, stazioni e aeroporti. A giugno saranno già operativi 400 punti.

Pierre Danon, responsabile commerciale BT, afferma che l’obiettivo è individuare luoghi in cui le persone si fermano per una pausa e hanno bisogno di collegarsi a Internet. Il target è quindi composto da utenti professionali, ma non solo. L’obiettivo finanziario è arrivare a 180 milioni di sterline entro il 2005, con l’ambizione di raggiungere i 500 milioni di entrate legate a questi nuovi servizi per il 2007.

Un sistema molto simile è stato studiato anche da Starbucks e Microsoft negli Stati Uniti, mentre in Giappone Ericsson, Sony e Casio installeranno sistemi di questo tipo anche nei treni usando Bluetooth. L’infomobility guarda infatti con molto interesse anche il settore dei treni. Forse in Italia nessuno osa per ora proporre soluzioni di questo genere a causa della qualità media dei nostri treni, ma in altri paesi alcune sperimentazioni sono già in corso. Secondo InfoTech, infatti, i segmenti di mercato su cui gli operatori del wireless dovrebbero lavorare sono proprio – tra gli altri – le metropolitane e i treni.

Il treno ha delle caratteristiche peraltro molto più interessanti di altri mezzi di trasporto. Le aziende dedicate all’infomobility ci stanno infatti mostrando che grazie alla tecnologia si può trasferire il proprio ufficio in macchina, ma resta un piccolo problema – evidenziato anche dal codice della strada – che riguarda le attività che il conducente può svolgere durante la guida. Problema che non si pone in treno.

Amtrak, la principale compagnia ferroviaria d’oltreoceano ha istallato terminali wireless per fornire ai viaggiatori accessi wireless (molti sedili sono equipaggiati anche per i laptop) e ha stretto un accordo con Yahoo! per la fornitura di contenuti. Le tratte coperte sono ancora poche e solo tra le principali città.

Un altro operatore specializzato in questi servizi è Wireless Train Systems (WTS), una società scandinava specializzata nell’integrazione degli accessi wireless con le infrastrutture ferroviarie. L’obiettivo dell’azienda, che ha come clienti le società ferroviarie e i wireless provider, è permettere ai viaggiatori di essere collegati con la rete o le intranet aziendali durante il tragitto in treno.

Durante il 2001 la WTS ha già effettuato delle sperimentazioni su treni ad alta velocità in Svezia, in collaborazione con la svedese UTAM IT AB. Nel 2002 sono previste commercializzazioni del prodotto anche nel resto d’Europa.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.