FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Microsoft vs AOL: 8.0 a 8.0

17 Ottobre 2002

Microsoft vs AOL: 8.0 a 8.0

di

I due giganti americani si affrontano a viso aperto sul vasto campo del Web. Tutti e due si propongono con una veste rinnovata dei loro siti di punta. Scopo, conquistare territorio e consumatori.

Microsoft e AOL non lesinano sui soldi e, prima con 24 ore di anticipo sulla rivale, parte l’azienda di Bill Gates che lancia una campagna pubblicitaria a sostegno della versione 8.0 del portale MSN, spendendo 300 milioni di dollari.

Tutti e due i siti hanno la caratteristica di nuovi “bottoni” aggiunti per diverse funzioni: il controllo parentale, finestre per lo scambio istantaneo di messaggi e, soprattutto, filtri per non ricevere automaticamente i messaggi non sollecitati, insomma lo spam.

Molto fiducioso Yusuf Mehdi, vicepresidente di MSN che dice di pensare che “gli utilizzatori, quando compareranno MSN con i servizi esistenti” faranno fare un balzo in avanti al suo portale.

Per ora anticipazioni in casa Microsoft, perché il nuovo portale di MSN verrà presentato il 24 ottobre a New York da Bill Gates con la partecipazione straordinaria di Lenny Kravitz, il multitatuato e più sexy divo della scena rock mondiale.

Le anticipazioni fanno parte della politica commerciale aggressiva della Microsoft che, anche se non pronta, deve battere sul tempo gli avversari. Anche perché i dati parlano di un guadagno di terreno nei confronti di AOL, con una crescita degli abbonamenti del 30 % l’anno.

Più tranquilla e all’insegna della familiarità la dichiarazione di Jeff Kimball, vicepresidente al marketing di AOL. Kimball ha preferito mettere l’accento sull’aspetto conviviale del portale, giunto alla versione 8.0, dove si può scegliere un soggetto che interessa e, “cliccando su un bottone trovare altre venti persone che sono interessati allo stesso argomento”.

Ha poi aggiunto che AOL adotterà un nuovo approccio per filtrare i messaggi indesiderati, separando quelli provenienti da mittenti conosciuti, da quelli che provengono da sconosciuti. Poi, un servizio via cellulare avvertirà gli abbonati, anche quando non sono online.

E se Microsoft ha scelto un divo del rock per la sua festa, AOL ha preferito puntare su Alanis Morrisette che ha cantato al Lincoln Center di New York: due stili diversi, anche nelle scelte musicali.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.