FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Microsoft rinuncia all’udienza davanti alla Commissione europea

29 Novembre 2001

Microsoft rinuncia all’udienza davanti alla Commissione europea

di

Microsoft ha deciso di rinunciare all’udienza nell’inchiesta antitrust aperta contro di lei dalla Commissione europea, per privilegiare una soluzione negoziata.
Ormai l’azienda americana prova a negoziare con tutti, da una parte all’altra dell’oceano.

“Rinunciamo a un nostro diritto come l’audizione nell’inchiesta europea – dichiara un portavoce del gruppo alla France Presse – per mettere l’accento sulla prosecuzione del dialogo con la Commissione europea”.

Microsoft ha già inviato le risposte alle domande poste dalla Commissione europea nell’inchiesta lanciata in agosto per posizione dominante. Il plico è arrivato sul tavolo dei servizi europei per la concorrenza il 16 novembre.

Le due parti avrebbero dovuto esprimere le loro posizioni durante un’audizione di Microsoft il 20 e 21 dicembre a Bruxelles.
Ipotesi saltata, come abbiamo scritto all’inizio, perché come spiega il portavoce dell’azienda la nota scritta “risponde in modo dettagliato agli interrogativi sollevati dalla Commissione”.

Microsoft è convinta di aver portato solidi elementi per la sua difesa che potrebbe servire da “preludio a discussioni con la Commissione” per mettere fine alla procedura, come ha fatto capire il portavoce, pur guardandosi bene dall’utilizzare la formula di “accordo amichevole”.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.