Home
Microsoft Office 2007 si intenderà con ODF

26 Maggio 2008

Microsoft Office 2007 si intenderà con ODF

di

Microsoft ha confermato il prossimo supporto di Office 2007 a ODF, PDF e XPS

Microsoft ha ufficializzato l’estensione della lista dei formati supportati da Microsoft Office. Secondo l’azienda statunitense questa decisione contribuirà ad aumentare la scelta dei clienti e favorirà l’interoperabilità con la sua suite di produttività.

Microsoft Office System 2007 fornisce già supporto a venti differenti formati documentali all’interno di Microsoft Office Word, Office Excel e Office PowerPoint. Con il rilascio di Microsoft Office 2007 Service Pack 2 (SP2) nella prima metà del 2009, la lista crescerà fino a includere il supporto per l’XML Paper Specification (XPS), il Portable Document Format (PDF) 1.5, il PDF/A e l’Open Document Format (ODF) v1.1.

«Quando utilizzeranno il Service Pack 2 i clienti saranno in grado di aprire, modificare e salvare documenti utilizzando ODF e salvare documenti nei formati fissati XPS e PDF direttamente dall’interno dell’applicazione senza dover installare altro codice. Il Service Pack permetterà inoltre ai clienti di impostare ODF come formato file di default per Office 2007. Al fine di fornire supporto per ODF anche agli utenti delle versioni precedenti di Microsoft Office inclusi Office 2000, Office XP e Office 2003, Microsoft continuerà a collaborare con la comunità open source nello sviluppo continuo del progetto di traduttore Open XML-ODF su SourceForge.net», si legge sul comunicato ufficiale dell’azienda

In linea con i rinnovati principi di interoperabilità, nei quali Microsoft si è impegnata a lavorare con altri soggetti per il raggiungimento di implementazioni robuste, costanti e interoperabili entro una vasta gamma di prodotti ampiamente utilizzati, è stata annunciata la piena collaborazione per lo sviluppo delle future evoluzioni degli standard ODF, Open XML, XPS e PDF.

«Siamo impegnati nel fornire agli utenti Office maggiore scelta tra formati documentali oltre ad un’incrementata interoperabilità tra quei formati e le applicazioni che li implementano», ha dichiarato Chris Capossela, vice presidente della Microsoft Business Division. «Aumentando l’apertura dei nostri prodotti e partecipando attivamente nello sviluppo e nella manutenzione degli standard di formato documentale, siamo convinti di poter aiutare a creare opportunità per sviluppatori e concorrenti, inclusi i membri delle comunità open source, di innovare e fornire nuovo valore per i clienti».

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.