Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Microsoft: Nessun problema tecnico per la Xbox

11 Marzo 2002

Microsoft: Nessun problema tecnico per la Xbox

di

Ogni volta che Microsoft ha problemi, vuoi con tribunali, vuoi tecnici, fa notizia.
Come in questo caso, protagonista la console per giochi Xbox, il primo tentativo dell’azienda americana di entrare nel mercato dei videogiochi.

Sembra che la versione venduta per il mercato giapponese della Xbox abbia qualche problema, malgrado Microsoft abbia fatto sapere che non sono problemi tecnici, dopo aver ricevuto centinaia di proteste di clienti che lamentano un difetto al lettore che rovinerebbe i dischi che contengono i giochi.

“Non abbiamo ricevuto alcuna lamentela secondo la quale le rigature rovinerebbero il gioco”, dichiara Eiji Sakamoto, un portavoce di Text 100, l’azienda di relazioni pubbliche che rappresenta la Xbox in Giappone.

Secondo le agenzie, dopo il lancio della console avvenuto circa due settimane fa, Text 100 ha ricevuto 243 lamentele.
Un numero ritenuto sufficiente da Microsoft per sentirsi in dovere di pubblicare sul suo sito Internet una nota esplicativa.

In questa nota si dice che le rigature sono dovute a “frizioni naturali” e che il gruppo non sostituirà ne riparerà le console a meno che non sia rovinato il gioco.

E così si scopre che il problema non è solo giapponese, ma già presente negli Stati Uniti.
“Negli Stati Uniti – ha dichiarato Sakamoto – abbiamo avuto delle lamentele simili che non hanno sortito problemi”.

Perchè i dischi non si sono rovinati? Perchè gli americani sono meno piantagrane?

Sarà. Intanto i dati sulle vendite dei primi tre giorni della Xbox in Giappone, parlano di 124 mila unità vendute, secondo informazioni pubblicate da un magazine giapponese.

Microsoft, invece, non ha rilasciato dati sull’andamento delle vendite della console in Giappone, dichiarando solo che per il lancio aveva preparato 250 mila unità.

Prossima tappa l’Europa, il 14 marzo con la speranza che i problemi saranno risolti e non ci troveremo un “mangiadischi”, invece di una console, con quello che costano i videogiochi.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.