Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Microsoft a Sony: fatti da parte

06 Ottobre 2000

Microsoft a Sony: fatti da parte

di

A poche settimane dall'introduzione di PlayStation2 sul territorio statunitense, Microsoft svela tutti i segreti di X-Box

A poche settimane dall’introduzione di PlayStation2 sul territorio statunitense, Microsoft svela tutti i segreti di X-Box

Durante una conferenza stampa che si è tenuta downtown San Francisco, Microsoft ha rilasciato importanti informazioni circa il futuro di X-Box. L’evento è stato trasmesso in collegamento via satellite con Londra e Tokyo, che insieme a San Francisco rappresentano le capitali mondiali del divertimento elettronico.

La conferenza stampa è stata aperta da John O’Rourke – direttore del marketing di Microsoft e da Robert Bach – vice presidente della divisione ludica di X-Box.
J. Allard, supervisore del progetto X-Box, ha presentato il logo della console – un avveniristica “X” di colore verde metallizzato – ed ufficializzato la lista degli sviluppatori e delle terze parti. Sono circa 160 le software house impegnate nella creazione di giochi per X-Box, contro le 250 al lavoro su titoli per PlayStation2. Si tratta comunque di una cifra impressionante considerando che la piattaforma sarà introdotta tra dodici mesi.

I giochi in fase di lavorazione sono circa un centinaio. A supportare il trionfalismo di Allard c’era il fior fiore dei rappresentanti del settore videoludico, tra cui Bruno Bonnell (leader maximo di Infogrames), Jez San (Argonaut) e Rob Dyer (Eidos).

Sul fronte delle novità Microsoft per la prima volta ha presentato filmati tratti da videogiochi anziché da semplici demo. Tra i più interessanti segnaliamo Ready 2 Rumble (Midway), Tony Hawk’s Pro Skater (Actvision), il survival horror Silent Hill 2 (Konami), il Matrix videoludico Max Payne, l’ambizioso Republic, Colin McRae Rally, Elite Force ed una impressionante simulazione di combattimento tra samurai.

Va detto, en passant, che la maggior parte dei titoli previsti per X-Box saranno pubblicati anche per PlayStation2. Allard ha confermato che il supporto delle case di produzione nipponiche sarà consistente. Tra queste ci sono Namco, Capcom e Squaresoft, tradizionali alleati di Sony.

Microsoft ha approfittato dell’evento per ufficializzare le specifiche tecniche della piattaforma.
La console sarà equipaggiata con un processore Intel Pentium III a 733MHz e un co-processore grafico da 300MHz – X-Chip – sviluppato in tandem dall’azienda di Redmond e da nVidia; inoltre
utilizzerà 64 MB di memoria con una larghezza di banda di 6.4 GB al secondo.
Per quanto concerne le prestazioni in termini di animazione poligonali, Allard ha confermato che X-Box sarà in grado di visualizzare fino a 100 milioni di poligoni al secondo ad una risoluzione massima di 1920 pixel per 1080 (compatibile con gli attuali standard americani HDTV). X-Box supporta anti-aliasing a tutto schermo e una compressione delle texture con una proporzione di 6 a 1.

Il software sarà distribuito su dischi DVD standard da 4.5 GB, a differenza di Nintendo, che ha scelto un formato ibrido per Gamecube. Il lettore DVD di X-Box sarà in grado di leggere i film registrati in tale formato.
La console è dotata di quattro porte joypad ed è predisposta per connessioni broadband e per tradizionali collegamenti a 56K. Oltre alla memory card da 8MB, la console monta un disco fisso da otto gigabyte. Duecentocinquantasei i canali audio con pieno supporto 3D Audio, MIDI e GLS2.

Sorprendentemente, Microsoft ha preferito posticipare a data da destinarsi la presentazione del design della console.

Al di là dell’enfasi e della retorica dei rappresentanti Microsoft, è chiaro che l’evento era finalizzato a catalizzare l’attenzione dei media su X-Box, a poche settimane dal lancio di PlayStation2 sul territorio statunitense. Com’è noto, la console Sony, le cui prenotazioni sono da tempo esaurite, sarà introdotta il 26 ottobre al prezzo di 299 dollari, poco meno di ottocentomila lire.

X-Box sarà invece presentato al pubblico americano durante la prossima edizione della Game Developers Conference di San José e al cruciale appuntamento di maggio dell’E3.

Per ulteriori informazioni:
http://www.xbox.com
Game Developers Conference: http://www.gdc.com/
E3: http://www.e3expo.com/

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.