FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Mela contro… Mela

16 Settembre 2003

Mela contro… Mela

di

Questa non è una disputa tra coltivatori trentini, bensì una lite seria che rimette in gioco un accordo decennale tra due società che sfruttano lo stesso nome: Apple, mela appunto.

Una delle due – lo avrete certamente indovinato – è la famosa azienda fondata da Steve Jobs, americanissima e orientata nello sviluppo di hardware e software e concorrente spietata di Microsoft.

L’altra la conoscono solo gli appassionati di musica e dei Beatles in particolare. Si tratta della Apple Corps., fondata nel lontano 1968 dal gruppo di Liverpool. La società doveva servire a volte come etichetta discografica per le realizzazioni del gruppo e anche per proteggere i loro interessi commerciali (per informazioni sulla società, troverete una buona sintesi sul sito www.beatlemoney.com).

Ora, quest’ultima società ha deciso di perseguire la Apple Computer per violazione del marchio. Cos’è successo perché, a distanza di anni dalla fondazione delle due società, si arrivi a una lite in tribunale?

Un passo indietro, lungo più di 10 anni. Era il 1991 quando un accordo amichevole tra le due società permetteva alla Apple Computer di usare il nome “Apple” e il logo della mela solo se avesse trattato l’informatica e i computer.

È notizia di questi giorni, del successo del servizio iTunes e il record di vendita di 10 milioni di brani. Vendita che l’azienda americana ha portato avanti utilizzando il logo Apple per la distribuzione di musica online.

Ecco, dunque, che secondo la Apple Corps. Questo uso non rispetta il patto e travalica i termini dell’accordo amichevole.

Apple Computer risponde a queste accuse con un comunicato dove dice che “disgraziatamente, Apple e Apple Corps. non danno più la stessa interpretazione di questo accordo” e non resta che affidarsi a un tribunale.

La mela è stata scelta da Steve Jobs come simbolo della sua azienda, proprio per la grande diffusione del frutto nel mondo: voleva rendere i suoi computer presenti sulle scrivanie degli utenti, così come la mela era presente sulla tavola dei consumatori.

Ma la mela, da che mondo è mondo, è sempre stato

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.