ULTIMI 4 POSTI

Corso | LANGUAGE DESIGN: PROGETTARE CON LE PAROLE | Milano 28 ottobre

Iscriviti ora
Home
Lo stile del Web: scrivere nell’era di Internet

14 Gennaio 2000

Lo stile del Web: scrivere nell’era di Internet

di

Corso in 5 giornate organizzato dall'Ateneo Multimediale in collaborazione con Apogeo. Da Sabato 12 febbraio 2000, presso l'Ateneo Multimediale di Milano

Il corso si rivolge agli addetti stampa, ai comunicatori d’azienda e di agenzia, ai giornalisti, e più in generale agli amanti della scrittura che vogliono riflettere sul proprio scrivere e aggiornarsi sulla cultura e sullo stile del Web.

Per ulteriori informazioni: Ateneo Multimediale, Antonello Fusetti, tel.02-2576551, e-mail: [email protected]

Perché un corso di scrittura sul Web?

La scrittura non è un processo automatico per l’uomo. La scuola italiana ci ha insegnato le tecniche di base e un modo di scrivere “vieppiù complesso” che fatica a conciliarsi con lo stile “short and simple” alla base della costruzione di articoli, comunicati stampa e di testi della moderna letteratura aziendale.

Oggi il nostro scrivere fa i conti con il verbo “clicca”, con lo schermo che ha regole diverse dalla carta stampata, con l’acronimo “www” dietro il quale si apre un mondo nuovo. Fare giornalismo online, ufficio stampa online o semplicemente comunicare online, richiede l’apprendimento di nuove tecniche.

I milioni di utenti che si collegano a Internet – le nuove comunità virtuali – stanno anche inconsapevolmente definendo una nuova lingua e creando un sistema di convenzioni, di segni, di codici da scoprire e imparare.

Per chi lavora nella comunicazione, Internet è la nuova frontiera e rappresenta un’opportunità unica per imparare o reinventare il lavoro ripensando tecniche, modalità, ruoli.

Dobbiamo tutti cambiare pelle e dobbiamo farlo in fretta. E senza paura perché, “stiamo tutti partecipando a un esperimento collettivo dove l’alfabetizzazione va di pari passo con la creazione dell’alfabeto. (Franco Carlini, “Lo stile del web”, Einaudi 1999)

Il programma

Prima giornata – Sabato 12 febbraio

Verso la nuova comunicazione
Riflessioni sul “vieppiù complesso” della nostra scrittura, sulle ridondanze di forma e di struttura di lettere, articoli, comunicati stampa. I testi scritti per la carta sull’on-line non funzionano: un necessario ripensamento quindi sullo stile di scrittura personale per affrontare meglio le novità dello stile del Web.

Docenti: Bruno Bonsignore, Presidente di Ateneo Multimediale, Luisa Carrada, copywriter e autore del sito http://www.mestierediscrivere.com, Alessandro Lucchini (giornalista, scrittore e docente di business writing).

Seconda giornata – Sabato 19 febbraio

Lo stile del web
La scrittura tradizionale si decompone e la parola viene fatta a pezzi. Sulla Rete si rompe l’omogeneità della pagina, il percorso non è più lineare, le parole prendono nuove forme e nuova vita, e con sottolineature e grassetti indicano un’azione possibile (link) e molto altro. Siamo dentro il linguaggio iper-testuale che dobbiamo imparare per capire la Rete e le potenzialità del nostro lavoro.

Docenti: Franco Carlini, giornalista, scrittore e autore del libro “Lo stile del Web” e i collaboratori della società Totem.

Terza giornata – Sabato 26 febbraio

La “nuova” lingua delle comunità virtuali
Sulla Rete dialogano milioni e milioni di utenti che, anche inconsapevolmente, stanno creando una nuova lingua che contaminerà la lingua ufficiale.

Docenti: Gomma, esponente della cultura cyberpunk e attuale responsabile di Zivago, Tony Gherardelli, docente di Internet Economy e attuale responsabile marketing di Kataweb).

Testimonianza: Beppe Severgnini, giornalista e scrittore, ideatore e animatore della rubrica on-line del Corriere della Sera, “Italians”.

Quarta giornata – Sabato 4 marzo

Il giornalismo on-line
Lo stile giornalistico è uno dei “modi di scrivere” che si adattano meglio alla comunicazione on-line, per sinteticità, brevità delle frasi, uso di termini comuni. Conoscere le tecniche è quindi utile a tutti.

Docenti: Donato Mancini, Direttore Ansa di Milano.
Salvatore Romagnolo, giornalista de “La Stampa” e direttore di Apogeonline.com.

L’ufficio stampa on-line
Come si organizza un ufficio stampa virtuale. Come si progetta un sito dedicato esclusivamente alla stampa e come cambia il ruolo dell’ufficio stampa in azienda. Anche questo è un ambito nuovo e in via di sperimentazione. Verranno analizzati casi di successo.

Docenti: Mariella Governo, responsabile comunicazione e ufficio stampa Smau, Barbara Valloggia, web marketing manager della new media agency Inferentia.

Quinta giornata – Sabato 11 marzo

La scrittura creativa in Rete
Spariranno i libri? Si leggeranno romanzi su uno schermo piatto comodamente seduti in poltrona? Si “pubblicheranno” libri sulla Rete? Come cambia lo stile degli scrittori che scelgono il web.

Testimonianza: Carmen Covito, scrittrice e autrice dell’omonimo sito http://www.carmencovito.com

Modulo fuori tema: Le lettere d’amore

Internet ha fatto esplodere la nostalgia della comunicazione epistolare. La Rete è soprattutto un potente media relazionale che utilizziamo anche per stringere nuovi contatti e relazioni umane. Spingiamoci oltre: come avrebbe scritto Choderlos de Laclos, il grande capolavoro “Les Liaisons Dangereuses” (1782) se avesse potuto utilizzare la Rete? Come si parla d’amore su Internet?

Docenti: Paolo Iabichino, copywriter e scrittore di lettere d’amore su Web.
Alessandro Lucchini.

Durata del corso: cinque giornate, tutti i sabati dal 12 febbraio all’11 marzo.
Orari: dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30.
Sede: Ateneo Multimediale, Viale Monza 259, Milano, (MM1 Precotto).
Costi: L. 2.500.000 + Iva

L'autore

  • Redazione Apogeonline
    Nella cura dei contenuti di questo sito si sono avvicendate negli anni tantissime persone: Redazione di Apogeonline è il nome collettivo di tutti noi.
    Non pensare che abbiamo scelto questa formula per non rendere merito o prendere le distanze da chi ha scritto qualcosa! Piuttosto in alcuni casi l'abbiamo utilizzata nella convinzione che non aggiungesse valore al testo sapere a chi appartenesse la penna – anzi la tastiera – di chi l'ha prodotto.

    Per contattarci usa il modulo di contatto che trovi qui.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.