Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Live Drive, Microsoft prepara l’hard disk virtuale

26 Aprile 2006

Live Drive, Microsoft prepara l’hard disk virtuale

di

Una nuova soluzione di archiviazione remota permetterà di accedere a documenti, filmati, video, musica da qualsiasi postazione e dispositivo

Microsoft sta mettendo a punto un nuovo servizio Windows Live chiamato Live Drive che offrirà agli utenti un servizio di archiviazione online, un hard disk virtuale per conservare i dati personali. Il colosso di Redmond non è il primo a sviluppare una soluzione di questo genere; infatti, lo scorso marzo, anche Google aveva comunicato il lancio imminente di GDrive, un servizio per immagazzinare i dati online, in grado di offrire un backup di qualunque file, con l´ambizione di diventare una memoria universale sempre a disposizione, nonché un luogo in cui conservare documenti personali. Google fino ad ora non ha commentato questa nuova iniziativa (alcune indiscrezioni si devono ad un blog) e, a quanto pare, oltre che a GDrive, sta lavorando anche ad altri due servizi simili, rispettivamente GDS e Lighthouse, e tutti e tre sarebbero basati sulla stessa offerta: garantire all´utente lo “storage infinito”.

Come l´azienda di Mountain View, anche Microsoft non ha lasciato trapelare indiscrezioni dettagliate circa il nuovo progetto. Ma, da una dichiarazione rilasciata da Ray Ozzie, Microsoft Chief Technology Officer, è emerso che l´idea di dar vita a un hosting di dati personali online era già in programma da almeno due anni. Infatti, nel 2004 si sarebbe dovuto lanciare un servizio di hosted backup-and-restore, solo su abbonamento, destinato al mercato Soho e consumer, disponibile tramite sottoscrizione entro l´anno successivo. Che questa sia l´annata giusta?

«Microsoft sta progettando di usare i suoi server per offrire a tutti un´enorme quantità di online storage per dati digitali», ha affermato Ozzie durante l´intervista. E ancora «Con Live Drive, tutte le informazioni come musica, film, dati finanziari, videoconferenze e qualsiasi cosa, potranno essere accessibili da qualsiasi postazione e dispositivo». Altre informazioni sul nuovo servizio di Microsoft rivelano che Live Drive sarà presumibilmente diviso in vari pacchetti, con offerta gratuita per il piano basic ed abbonamento mensile per i piani più complessi. Ma non si conoscono ancora i dettagli con precisione.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.