FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
L’Italia pronta al pugno di ferro contro i pirati?

09 Ottobre 2008

L’Italia pronta al pugno di ferro contro i pirati?

di

Quel che si dice in Rete. Il ministro Bondi pronto a un tavolo di trattative contro la pirateria. Ma non è possibile creare leggi coerenti se prima non si è presa coscienza dei cambiamenti del panorama dell'intrattenimento

Anche l’Italia annuncia di voler scendere in campo contro il peer-to-peer. Dopo il caso The Pirate Bay si fa avanti il ministro Bondi che propone un tavolo per affrontare il problema della pirateria. Dario Salvelli spera che non si cada nell’assurda legge francese, con la quale dopo tre avvertimenti può essere inibito l’accesso alla Rete del trasgressore. Il problema è che sembra proprio quella la direzione intrapresa e, come spiega Guido Scorza, non si può pensare di ignorare i cambiamenti che Internet ha portato al digitale proponendo soluzioni miopi e liberticide. Meglio fare come gli artisti citati da Giovanni Calia che hanno creato una coalizione per valutare come muoversi in un mercato molto diverso da quello di dieci anni fa. Nel frattempo anche Skype si piegherà a una censura di stato, quella cinese, come racconta VoIP Blog.

Gli altri temi del giorno:

In una Rete sempre più popolata, aggregatori e sistemi di filtro sono indispensabili per ridurre il rumore e non perdersi i contenuti interessanti. Antonio Bonanno analizza due nuovi sistemi.

Anche Google deve preoccuparsi della crisi? Vittorio Zambardino prova a rifletterci.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.