Home
L’home-networking diventa open source

31 Ottobre 2007

L’home-networking diventa open source

di

Italdesign Giugiaro sostiene il progetto Amigo per reti domestiche

Una delle frontiere riconosciute della domotica è senza dubbio l’home-networking, ovvero la possibilità di mettere in rete ogni tipo di dispositivo domestico. Un nutrito gruppo di aziende IT, quindi, ha deciso di investire notevolmente nel settore, ma senza preoccuparsi di unire gli intenti.

Philips, France Telecom, Telefonica, Microsoft Germany e Italdesign Giugiaro hanno annunciato, invece, una partnership che vorrebbe affrontare di petto il problema. Con la creazione del consorzio Amigo hanno deciso di sostenere un unico standard open source che consenta ad ogni dispositivo domestico di comunicare.

Il software middleware open source appena reso disponibile da Amigo renderà finalmente possibile gestire con un’unica interfaccia tutta l’elettronica di consumo di casa. Televisore, video-recorder, stereo e frigorifero, insomma, potranno essere in rete e parlare la stessa «lingua».

L’aspetto interessante è che, affidandosi ad una soluzione open source, tutti gli sviluppatori indipendenti potranno partecipare al progetto. Lo stesso Amigo Challenge mette in palio 1500 euro per i migliori programmi hardware o software basati sul middleware specifico.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.