Home
L’E3 rilancia la guerra tra console

15 Maggio 2006

L’E3 rilancia la guerra tra console

di

Sony è in ritardo, Microsoft è stabile, Nintendo cresce. Da Los Angeles arrivano le novità di primavera per il mercato dell'intrattenimento digitale

Anche quest´anno a Los Angeles, dove si è appena conclusa la Electronic Entertainment Expo, gli amanti dell´intrattenimento elettronico hanno avuto sorprese, anticipazioni e novità in abbondanza. La lotta per la supremazia sul mercato videoludico sulle piattaforme di prossima generazione è ancora nella sua fase iniziale, dato che nonostante la dichiarazione dello scorso E3 di una pubblicazione della Playstation 3 nella primavera appena trascorsa, Sony è in alto mare. Dopo i vari filmati – tutti rigorosamente falsi – diffusi all´E3 2005, si è visto qualcosa di concreto, ma anche molti prodotti tecnicamente eccepibili e qualche presentazione ancora ferma alle intenzioni, che dimostra con una certa eloquenza il ritardo accumulato da Sony nella realizzazione di PS3. Dei tre competitor, infatti, è sicuramente la casa più indietro nello sviluppo e nel catalogo prodotti, quella che ha mostrato meno prodotti giocabili, nonostante le specifiche del sistema siano sicuramente interessanti.

Il prezzo è molto elevato, anche se meno di quanto paventato: due modelli con hard disk rispettivamente da 20 e da 60 GB venduti al prezzo di 499 e 599 euro, anche se le differenze saranno molteplici e per l´uso con film e schermi ad alta definizione, ad esempio, la scelta del costoso modello di punta sarà quasi indispensabile. È stato finalmente mostrato il joypad, che con poca fantasia è identico nella foggia al Dual Shock (oltre dieci anni di vita), ma integra wireless e un sistema di puntamento simile a quello di Nintendo, anche se il controller Sony appare sotto questo punto di vista decisamente sottodimensionato. L´impressione è che si sia cercato di accontentare un po´ tutti, con un controller che attinge alla tradizione e assimila intuizioni dai concorrenti; per valutare il risultato è ancora presto, anche se un restyling dell´ergonomia – che già su PS2 era datata – sarebbe stato quantomeno opportuno.

Sony punterà molto all´integrazione con PSP, la versione portatile della sua Playstation, che sta incontrando non poche difficoltà nella diffusione a causa del costo del sistema e della mancanza di titoli di primo piano. Con Playstation 3 sarà possibile visualizzare sulla Tv i giochi PSP, trasferire audio e video (acquistabili online tramile il servizio integrato nella console), e trasferire i titoli PSX sulla PSP tramite un emulatore, che ovviamente richiederà una generosa memory stick da acquistarsi a parte. La pubblicazione è stata annunciata per novembre di quest´anno in tutti i mercati, data che Sony dovrà necessariamente rispettare.

Nintendo prosegue sorniona per la sua strada, fatta di prodotti esclusivi e totalmente differenti nella concezione dagli altri sviluppatori, strada rischiosa ed in salita, ma certamente coraggiosa ed apprezzabile. Il Nintendo DS sta incontrando i favori di un pubblico molto ampio grazie ai giochi e alle caratteristiche innovative, e la grande N rincara la dose con la versione Lite, più piccola, elegante ed efficiente, con display migliorati e una autonomia pressoché raddoppiata. Ma la vera attrazione è stata rappresentata dalla presentazione ufficiale del Nintendo Wii, la prossima console desktop nota fino a poco tempo fa con il nome Revolution. Anche se il prezzo non è stato ancora annunciato, costerà molto meno delle concorrenti (probabilmente attorno ai 200 euro) e integrerà l´innovativo controller/telecomando con sistema di puntamento e posizione, un wireless integrato sostanzialmente identico al DS, con il quale sarà possibile giocare online e accedere ai contenuti.

Ma più che alle caratteristiche tecniche, Nintendo punta ai giochi, e ha dato una dimostrazione inequivocabile di cosa si sta accingendo a commercializzare. Shigeru Miyamoto, geniale mente sotto tutti i grandi successi Nintendo, ha diretto un´orchestra muovendo il controller come una bacchetta, gioco attualmente in sviluppo. Abbiamo poi visto giocare a tennis (usando il controller ma anche il corpo in un esercizio faticoso ma entusiasmante), giocare a golf e tutta una serie di altre applicazioni che non sono riconducibili ad altre esperienze possibili su altri sistemi. Abbiamo anche avuto modo di provare alcuni titoli, tra cui Super Mario Galaxy, che sembrano oltremodo promettenti. Il sistema è meno potente dei concorrenti sul piano puramente grafico, ma sembra avere le carte in regola per rivoluzionare il mercato, anche se è bene ricordare come l´innovativo controller sia un´arma a doppio taglio, che preclude o limita tutta una serie di applicazioni convenzionali.

Xbox 360 di Microsoft, in commercio oramai da oltre un semestre, cresce bene e ha oramai un ottimo parco titoli. Peter Moore ha annunciato i dettagli sul lettore Hd-Dvd esterno, per supportare il formato ad alta definizione commercializzato in America lo scorso mese, antagonista del Blu Ray di Sony slittato di un mese sulla data prevista, e in dotazione sulla PS3. Dovrebbero anche arrivare le prime console con un processo produttivo della Cpu più efficiente in termini di dissipazione del calore, problema tutt´altro che trascurabile dei modelli attualmente in produzione, sia in termini di rumorosità che di stabilità. I giochi sono decisamente in buon numero, molti dei quali giocabili o a un avanzato stato di sviluppo. Tra i migliori sicuramente merita menzione Lost Planet di Capcom, un gioco d´azione in terza persona tecnicamente impressionante, ambientato in un pianeta ricoperto dai ghiacci e con razze aliene tutt´altro che amichevoli. È stato inoltre ufficializzato con poca sorpresa Halo 3, senza tuttavia mostrare nulla di tangibile e tantomeno di giocabile.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.