Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Le Web, la Rete discute a Parigi

12 Dicembre 2007

Le Web, la Rete discute a Parigi

di

Quel che si dice in Rete. Twitter a Le Web: la parola d'ordine è semplicità. Ask regala privacy. Dixero vi legge gli RSS. Internet si sta chiudendo?

Le Web e gli SMS di Twitter. A Parigi si parla delle nuove tendenze di Internet. Molti gli ospiti illustri; Alberto D’Ottavi scrive le sue prime impressioni, colpito da Evan Williams di Twitter. Alessio Jacona spiega come una delle applicazioni web più usate e discusse ancora non abbia un modello di business definito. Anche Luca Conti si concentra sulle parole di Williams, anticipando qualche novità. Antonio Volpon riassume tutta la giornata attraverso un unico concetto: semplicità.

Ask vuol bene alla privacy. Luca De Biase spiega che il motore di ricerca offre ai suoi utenti la possibilità di cancellare lo storico delle ricerche in modo di tutelare la loro privacy. Miki Fossati racconta come una funzione simile sia stata a lungo richiesta anche a Google, ma mai concessa da Mountain View. Nel frattempo Ricky spiega come Google stia perdendo un po’ di terreno sui concorrenti.

Dixero legge i feed. Tiziano Fogliata parla di Dixero, un servizio web che permette di convertire i feed RSS in podcast attraverso un software di sintesi vocale. Giovy si fa alcune domande a riguardo.

Internet si chiude. Stefano Quintarelli spiega come la nuova Tv di Tiscali sia un brutto segnale per la Rete italiana.

Nokia contro il W3C. Stefano Maffulli riflette sulle recenti pressioni di Nokia che vorrebbe il formato ogg fuori dalle specifiche di HTML 5.

Il bello del low-fi. Alberto Mucignat spiega i lati positivi della progettazione a bassa fedeltà.

I documenti di Google sul PC. I Googlisti spiegano come sincronizzare i documenti di Google con il proprio PC, per poter lavorare anche offline.

Nielsen traccia i video. MediaMeter analizza Digital Media Manager, sistema per tracciare i contenuti video attraverso il fingerprinting.

I Barcamp non si aprono. Stefano Epifani riflette sulla formula Barcamp, spiegando come il concetto stia lentamente cambiando e perché difficilmente questi eventi potranno aprirsi all’ingresso di nuove persone.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.