OFFERTA DEL GIORNO

Machine Learning con Python in ebook a 6,99€ invece di 24,99€

Risparmia il 72%
Home
Le voci parlano di convergenza

27 Luglio 2012

Le voci parlano di convergenza

di

I progressi su una piattaforma sollecitano lo sviluppo sull'altra, in un ciclo che auspichiamo rimanga a lungo virtuoso.

Da molti mesi penso che iOS ed Android, sebbene in continua concorrenza, stiano convergendo l’uno nell’altro. Penso ad esempio alla gestione delle notifiche che è stata prima introdotta da Android e poi, diciamo, ripresa da iOS. D’altra parte Siri di Apple ha ora in Google Now un valido e inquietante concorrente.

Un dispositivo Android sa infatti tutto di noi ed è in grado di rispondere alle nostre esigenze in base alla posizione, all’agenda e agli interessi. Si tratta di una applicazione che risponde alle nostre domande sapendo chi siamo e cosa facciamo: una seconda moglie, per intenderci:

When you’re at a subway station, Google Now can tell you what trains are next, find you local interesting places to eat. “Is there a good Japanese Noodle Bar nearby?” And when your in a restaurant your phone already has the best dishes listed for you. Google Now automatically keeps you updated on your favorite sports teams in real time, just in case your curious about no hitter.

Come per Siri, possiamo porre domande e Google Now saprà come ottenere la risposta interrogando il proprio corredo di informazioni oppure quelle disponibili nella rete.

Il tutto è integrato con una gestione delle notifiche ancora più efficiente, che ci permetterà di avere anche viste su funzionalità di altre applicazioni. Per esempio potremo vedere direttamente nelle notifiche il contenuto di una mail appena arrivata e quindi eventualmente rispondere con poche gesture.

Come le notifiche di Android hanno infine portato beneficio anche agli utenti iOS, così l’intenzione di rivaleggiare con Siri di iOS si dimostra vantaggiosa per l’utenza Android. Dalla concorrenza l’utente guadagna sempre.

L'autore

  • Massimo Carli
    Massimo Carli, dopo essersi occupato per più di dieci anni di applicazioni enterprise in ambiente Java, nel 2003 ha iniziato a interessarsi alle applicazioni mobile, sviluppando per dispositivi Blackberry, iOS e Android. Ha lavorato come Software Engineer per Yahoo! e Facebook ed è attualmente Lead Mobile Engineer per Lloyds Banking Group.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.