REGALA UN CORSO

È facile ed è un modo di dire: segui i tuoi sogni, credo in te!

Scopri come fare in 3 passi
Home
Le previsioni di acquisti e-commerce per il Natale italiano

22 Novembre 2001

Le previsioni di acquisti e-commerce per il Natale italiano

di

Il volume di affari crescerà di oltre il 13%

Sconti.it ha stilato alcune previsioni sugli acquisti natalizi sul Web in Italia. I risultati sono stati elaborati in seguito a un sondaggio condotto via e-mail su base campionaria, durante la seconda quindicina del mese di ottobre.

Secondo le previsioni, le vendite on line aumenteranno del 13.7% rispetto allo scorso anno. Il 18% di coloro che hanno risposto sarebbe pronto a realizzare, in vista di Natale, almeno un acquisto on line; di questi poco meno della metà sono donne. Gli uomini sembrano essere meglio disposti a realizzare acquisti di maggiore importo.

I negozi virtuali maggiormente interessati sono quelli che appartengono ai settori di elettronica, telefonia, audio-video, abbigliamento e accessori, libri, giocattoli e musica. Il 20,6% degli intervistati compreranno libri on line per fare i regali di Natale, il 22,3% hardware e software, il 19,7% vestiti e scarpe, il 12% giochi e il 15,3% musica e ben il 28% è pronto ad acquistare cellulari o accessori per cellulari.

In più si deve menzionare la categoria abbigliamento e accessori, che pare sia destinata a superare in volumi di vendita altre categorie merceologiche di grande interesse.

Un’alta percentuale degli intervistati (80,7%) ha affermato di aver visitato, o di aver intenzione di farlo, siti di viaggi on line, per cercare offerte di viaggio che interessino il periodo che va dal 23 dicembre al 02 gennaio dell’anno nuovo. Questa ricerca è però volta unicamente o quasi a cercare informazioni sulle mete.

Gli intervistati hanno affermato di essere più propensi, seppur sulla base delle informazioni raccolte in Rete, a realizzare l’eventuale acquisto di un pacchetto vacanze rivolgendosi direttamente alle tradizionali agenzie di viaggio, ritenute più affidabili.

Il campione preso in esame era costituito per il 65% da uomini e per il rimanente 35% da donne; si sono considerate due classi di età: 27-35 anni e 36-44 anni; le persone erano tutte occupate e non si è tenuto conto se navigassero più da casa o dall’ufficio; erano, infine, persone di media-alta cultura e medio-alto reddito.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.