FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Le donne gestiscono meglio le e-mail

29 Settembre 2004

Le donne gestiscono meglio le e-mail

di

Da una ricerca commissionata da Xerox risulta che le donne si dimostrano più efficienti degli uomini nel tenere sotto controllo la quantità di messaggi presenti nelle proprie caselle di posta elettronica

A parità di messaggi ricevuti quotidianamente, gli uomini archiviano infatti un terzo di posta elettronica in più rispetto alle donne. La ricerca ha svelato che gli uomini archiviano mediamente 444 messaggi e-mail mentre le donne ne conservano soltanto 302, il 32% in meno.

“Chi lavora deve sapere che una gestione disordinata della posta elettronica, specialmente quella contenente allegati, può incidere negativamente sulla produttività personale e compromettere la capacità di storage della rete – commenta Angelo Sebeto, responsabile della divisione Xerox Business Services di Xerox Italia -. Sebbene la posta elettronica sia parte integrante del modo di lavorare del XXI° secolo, sembra che meno della metà delle aziende (48%) sia dotata di processi o sistemi come repository di documenti necessari per supportare questo importante strumento”.

Curiosamente, quando bisogna contattare qualcuno, quasi due terzi degli uomini (59%) preferiscono il telefono rispetto alla posta elettronica (37%), mentre più donne (48%) preferiscono comunicare via e-mail. Non stupisce, quindi, che le donne dedichino più tempo alla gestione della posta rispetto agli uomini, trascorrendo mediamente in questa attività un’ora e venti minuti al giorno contro la sola ora degli uomini.

Come risultato della ricerca, la divisione Servizi di Xerox ha predisposto una guida di best practice per aiutare i manager a lavorare con la posta elettronica in maniera più collaborativa. I consigli sono stati studiati con l’obiettivo di diminuire i costi, ridurre l’utilizzo delle risorse storage e aumentare l’efficienza del personale creando un miglior ambiente di lavoro per ridurre lo stress derivante da un’eccessiva quantità di e-mail.

I cinque punti salienti:

1. Essere chiari, utilizzare il controllo ortografico e rileggere sempre prima di spedire, assicurandosi che il significato non sia ambiguo.

2. Non affidarsi alla sola posta elettronica: se può essere più facile e rapido, fare una telefonata.

3. Le e-mail sono facile fonte di fraintendimenti. È necessario conoscere bene il destinatario prima di inserire commenti umoristici, soprattutto quando si inoltrano barzellette.

4. Utilizzare il tasto “Rispondi a tutti” soltanto se devono leggere il messaggio anche i destinatari originali.

5. Cercare di non rispondere mai affrettatamente. Davanti a un messaggio che suscita una reazione negativa occorre soffermarsi per capire con calma il significato.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.