OFFERTA DEL GIORNO

Machine Learning con Python in ebook a 6,99€ invece di 24,99€

Risparmia il 72%
Home
L’anno della memoria

18 Dicembre 2013

L’anno della memoria

di

Mai più immagini antiche sepolte in un archivio: la strada è pubblicarle e se opportuno lavorarci collettivamente.

Ricorderemo il 2013 per la pubblicazione di antichi manoscritti e incunaboli digitalizzati, ma non solo: la British Library ha annunciato l’upload su Flickr di oltre un milione di immagini di pubblico dominio datate tra il XVII e il XIX secolo.

L’istituzione, che ufficialmente conserva copia di qualsiasi libro pubblicato nel Regno Unito negli ultimi secoli, si era già distinta a febbraio per la pubblicazione digitale di vari manoscritti tra cui la più vecchia copia nota del poema epico Beowulf e il codice Arundel di Leonardo da Vinci. Stavolta l’annuncio riguarda una sorprendente miscela di soggetti:

Ci sono mappe, diagrammi geologici, illustrazioni, satira, lettere decorate e miniate, paesaggi, pitture murali e così tanto altro che neanche noi ne siamo consapevoli.

L’ultimo passaggio apre un nuovo fronte per questo tipo di iniziativa, dato che la pubblicazione non intende restare fine a se stessa e la Library è alla ricerca di modi nuovi per navigare, trovare e mostrare queste ‘illustrazioni inedite’. I piani contemplano il lancio di una applicazione di crowdsourcing (a inizio 2014) attraverso la quale arrivare a una classificazione quanto più possibile completa dell’interezza del materiale, producendo dati aperti mediante software libero.

Oltre la semplice visibilità online delle immagini, il progetto porterà un reale progresso a innumerevoli studi iconografici, aumenterà la conoscenza della storia passata e diffonderà nuova cultura e sapere dovunque lo si valuterà degno di interesse. Grazie, oltretutto, a un lavoro collettivo che esce dai consueti confini specialistici.

Mi piace considerarlo un manifesto per la cultura digitale prossima ventura, capace tanto di aprire nuove strade quanto di saldare i legami tra la contemporaneità e l’identità storica. Tant’è vero che è in corso presso la British Library pure l’archiviazione di un miliardo di pagine web inglesi.

L'autore

  • Lucio Bragagnolo
    Lucio Bragagnolo è giornalista, divulgatore, produttore di contenuti, consulente in comunicazione e media. Si occupa di mondo Apple, informatica e nuove tecnologie con entusiasmo crescente. Nel tempo libero gioca di ruolo, legge, balbetta Lisp e pratica sport di squadra. È sposato felicemente con Stefania e padre apprendista di Lidia e Nive.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.