FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
L’aeroporto di Monaco avrà la sua Wlan

14 Novembre 2002

L’aeroporto di Monaco avrà la sua Wlan

di

Entro pochi mesi l'aeroporto di Monaco di Baviera fornirà servizi wireless di accesso al Web, in collaborazione con Wireless Internet Service Provider esterni

Sembra che sia giunto il momento delle Wlan a “grande impatto ambientale” anche in Europa, almeno per quanto riguarda l’ambiente business: l’aeroporto di Monaco sarà la prima infrastruttura europea completamente cablata per fornire accessi wireless al Web ai passeggeri in transito.

Il network sarà implementato per dare la possibilità ai provider di commercializzare prodotti broadband per gli ospiti degli alberghi del comprensorio, per conferenzieri e per normali passeggeri. “Crediamo che i provider possano fornire servizi più competitivi di quelli che potremmo implementare; noi intanto forniamo le infrastrutture”, ha dichiarato Michael Zaddach, vicepresidente dei sistemi informatici dell’aeroporto.

Lo standard 802.11b è ormai in fase di test da almeno un anno nei locali del Flughafen, grazie soprattutto alla collaborazione con Cisco Systems, che naturalmente ha fornito tutto l’hardware. Durante l’intero periodo Monzoon Networks AG e Megabeam Networks Ltd hanno reso disponibile il servizio Wlan gratuitamente, distinguendosi così fra tutti i Wisp (wireless Internet service provider) presenti sul mercato locale.

Dal gennaio 2003 il servizio diventerà a pagamento, ma i prezzi di collegamento non sono ancora stati resi noti. L’aeroporto di Monaco attualmente è in trattativa con altri Wisp, ma tendenzialmente sembra indirizzato ad una politica di libero mercato all’interno delle strutture. Non ci saranno esclusive mono-brand, tanto più che Lufthansa sarà libera di scegliere il proprio provider per il suo terminal, che sarà naturalmente obbligato a remunerare anche lo stesso Flughafen, per l’uso del network.

Zaddach non ha specificato i dettagli dei futuri contratti con gli Wisp, ma di sicuro i contraenti saranno obbligati sia a pagare una tassa, che a versare una percentuale delle revenue sul traffico dati. “Il sistema multi-provider permetterà una bella competizione sui prezzi e un roaming adeguato”, ha aggiunto Zaddach. Wenceslao Munoz, direttore delle vendite dell’aeroporto ha garantito la qualità del servizio, ma le performance delle connessioni non sono ancora state rese note.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.