Home
La Ue sanziona Microsoft per 280 milioni di euro

14 Luglio 2006

La Ue sanziona Microsoft per 280 milioni di euro

di

L'Antitrust europea ha deciso di condannare di nuovo Microsoft per abuso di posizione dominante: la sentenza del 2004 è stata completamente disattesa

Nel 2004 Microsoft venne condannata dall’Antitrust europea a pagare 497,2 milioni di euro per abuso di posizione dominante. Da allora l’azienda di Redmond avrebbe dovuto fornire ai competitor diretti la necessaria documentazione per lo sviluppo di soluzioni compatibili con la sua piattaforma Windows e le rispettive licenze. Ebbene, a distanza di due anni nulla è cambiato, quindi è stata pronunciata una nuova sentenza che infligge una maxi multa da 280,5 milioni di euro per non aver rispettato le precedenti pronunce.

L’Antitrust ha calcolato un’ammenda giornaliera di 1,5 milioni di euro, partendo dallo scorso 15 dicembre fino al 20 giugno 2006. Nel caso Microsoft dovesse continuare ad opporsi al pagamento, dal 31 luglio la sanzione diventerebbe di 3 milioni di euro al giorno. «Abbiamo grande rispetto per la Commissione e questo processo ma non riteniamo che alcuna sanzione, per non parlare di una sanzione di tale entità, sia appropriata, a fronte della mancanza di chiarezza nella decisione originaria della Commissione e delle nostre prove di buona fede nel corso degli ultimi 2 anni. Chiederemo ai giudici europei di decidere se i nostri sforzi di adeguarci alle disposizioni sono stati sufficienti e di stabilire se è giustificata la sanzione senza precedenti da parte della Commissione», si legge nella nota diffusa da Microsoft.

«Mi dispiace che oltre due anni dopo la decisione della Commissione, Microsoft non ha posto fine alla sua condotta illegale. Nessuna società è al di sopra della legge, ogni azienda che opera nella Ue deve obbedire alle leggi europee», ha dichiarato Neelie Kroes, commissaria Ue per la competitività.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.