Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
La Rete tra politica e democrazia

18 Gennaio 2008

La Rete tra politica e democrazia

di

Quel che si dice in Rete. Internet è davvero la culla della democrazia? Ancora pareri sul nuovo Macbook. I social network decentralizzati

Internet, la Cina e la democrazia. Mentre gli utenti della Rete in Cina aumentano vertiginosamente, Vittorio Zambardino riflette sulla democrazia e sul suo rapporto con Internet; rapporto analizzato anche da Nicola Mattina, con un occhio particolare ai social media. Ma come si coniugano le nuove tecnologie e la politica? Antonella Napolitano analizza l’uso di Twitter nelle primarie in Iowa, mentre Mediameter osserva il ruolo sempre più importante di Internet sulle decisioni politiche.

Ancora Air. Continuano i pareri sul discusso Macbook più sottile del mondo. Distretto 71 osserva un nuovo interesse di Apple verso un’utenza molto selezionata, mentre Antonio Dini contestualizza il portatile in un ecosistema di prodotti. Bru, infine, traccia un elenco di considerazioni sul prodotto.

Twitter decentralizzato. Dave Winer spiega (in inglese) perché Twitter dimostra tutti i problemi dei sistemi centralizzati e propone alcune soluzioni. Davide Casali risponde con le sue idee su un social network decentralizzato.

La storia di iPhone. Oggi iPhone è un successo. E Melablog racconta i retroscena legati all’esordio di un prodotto che ancora non esisteva.

Il web a pezzi. Alberto D’Ottavi riflette su un web sempre più frammentato in tanti piccoli widget.

I videogame del futuro. Aaron Brancotti analizza tecnologie come il multitouch e gli accelerometri per cercare di capire come saranno i videogiochi nei prossimi anni.

Nuovi metodi per arginare il P2P. Alessandro Longo commenta la proposta di Time Warner, che vorrebbe tornare a tariffe a consumo per arginare il fenomeno del peer-to-peer.

Nuovi temi per iGoogle. I Googlisti spiegano una nuova funzione della pagina iGoogle, che permette a chiunque di creare il suo tema.

Palline colorate. Graziano Cecchini torna a far parlare di sé dopo aver colorato di rosso l’acqua della fontana di Trevi. Questa volta tocca alle palline colorate, che, come osserva Dario Salvelli si ispira a un famoso spot.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.