Home
La qualità delle Tv al Plasma ancora vincente

29 Novembre 2006

La qualità delle Tv al Plasma ancora vincente

di

Panasonic, Pioneer e Hitachi insieme per promuovere i televisori al Plasma con una campagna marketing

Tre aziende leader nel settore dell’elettronica di consumo hanno unito le loro forze per promuovere la tecnologia dei televisori al Plasma in Europa. Panasonic, Pioneer e Hitachi hanno elaborato un progetto divulgativo completamente dedicato ai display di nuova generazione, sfruttando i dati di una recente indagine di mercato realizzato dalla Synovate in Gran Bretagna, Francia e Germania.

Questa indagine ha rivelato che il Plasma è nettamente lo schermo preferito dagli utenti: il 61% delle persone esaminate sostiene infatti che i display al Plasma producono immagini più definite – contro il 21% che ha apprezzato di più lo schermo LCD. Lo studio è stato condotto su 600 consumatori in condizioni di visione domestica certificate.

Per quanto riguarda la percezione del colore, il 65% ha giudicato superiore il Plasma rispetto all’LCD (24%) e, allo stesso modo, gli schermi al Plasma sono stati reputati capaci di fornire una maggiore velocità di risposta per le immagini in movimento: 62% contro 15% per gli LCD (il 23% non è stato invece in grado di vedere la differenza tra una tecnologia e l’altra). In termini di qualità del contrasto, il Plasma è stato ancora una volta il numero uno, con il 61% di voti contro il 26% per l’LCD.

Prima di vedere il Plasma in azione, c’era grande equilibrio sulla percezione di quale fosse il formato in grado di riprodurre più fedelmente il nero: il 37% propendeva per il Plasma e il 30% per l’LCD. Tuttavia, dopo la prova comparativa, un massiccio 72% ha ammesso che il nero generato dallo schermo al Plasma è il migliore.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.