Home
La nanotecnologia al servizio della ricerca sul cancro

28 Ottobre 2003

La nanotecnologia al servizio della ricerca sul cancro

di

“Per lanciare questa iniziativa, Intel sta realizzando il sistema Intel Raman Bioanalyzer System presso il Fred Hutchinson Cancer Research Center a Seattle”, ha affermato Andrew Berlin, Lead Researcher del programma Intel Precision Biology. “Questo strumento indirizza un fascio laser su minuscoli campioni biologici, ad esempio di siero ematico, per creare immagini che rivelino la struttura chimica delle molecole. L’obiettivo è determinare se questa tecnologia, in precedenza utilizzata per rilevare le imperfezioni microscopiche sui chip di silicio, possa essere impiegata anche per la rilevazione di tracce impercettibili di malattia”.

“Questa collaborazione – ha commentato Lee Hartwell, vincitore di un Premio Nobel e President e Director del centro – rappresenta un’interazione unica nel suo genere. I biologi non hanno mai potuto disporre finora di un tale metodo per lo studio della struttura molecolare della biologia. Si tratta di una vera e propria ricerca basata su scoperte. Non sappiamo che cosa scopriremo o apprenderemo, ma potremmo entrare in una nuova era di diagnostica molecolare, con metodi più efficaci per il rilevamento precoce delle malattie”.

Il sistema Intel Raman Bioanalyzer System è basato su una tecnica nota come spettroscopia Raman, utilizzata da Intel per analizzare le composizioni chimiche impercettibili durante il processo di fabbricazione dei chip. Indirizzando un fascio laser su un oggetto, le molecole all’interno della sostanza sono stimolate a diffondere uno spettro che può essere rilevato dai sensori di uno spettrometro Raman. Avendo una composizione chimica univoca, ogni sostanza produce uno spettro Raman univoco, l’equivalente di un codice a barre chimico.

I ricercatori del Fred Hutchinson Cancer Research Center si augurano che questo strumento progettato specificamente, il più sensibile del mondo nel suo genere, contribuisca a identificare le proteine nel siero ematico che predicono la suscettibilità, la presenza o la prognosi di malattie come il cancro. Allo stesso tempo, Intel acquisirà informazioni sulle potenziali applicazioni e sui vantaggi della tecnologia.

Programma Intel Precision Biology

Precision Biology è un team di ricercatori, composto da chimici, ingegneri, biologi e fisici, che combinano l’esperienza nella microbiologia e nell’analisi molecolare con l’esperienza di Intel in campi come microelettronica, MEMS e nanotecnologia per svolgere ricerche a lungo termine con l’obiettivo di realizzare progressi fondamentali nella tecnologia dei sensori e di collaborare con la comunità medica per rendere possibile un giorno l’uso di chip per diagnosticare le malattie e migliorare la salute.

Fred Hutchinson Cancer Research Center

Il Fred Hutchinson Cancer Research Center, in cui operano due Premi Nobel, è un istituto di ricerca indipendente non profit dedicato allo sviluppo e ai progressi della ricerca biomedica con l’obiettivo di eliminare il cancro e altre malattie potenzialmente letali. Fred Hutchinson riceve più finanziamenti dal National Institutes of Health di qualsiasi altro centro di ricerca indipendente degli USA. Rinomato a livello internazionale per il lavoro all’avanguardia realizzato nel trapianto di midollo osseo, il centro è composto da quattro divisioni scientifiche che collaborano per formare un unico ambiente per la ricerca di base e applicata. Fred Hutchinson, in collaborazione con i partner clinici e di ricerca, ossia la University of Washington and Children’s Hospital e il Regional Medical Center, è l’unico centro di ricerca designato dal National Cancer Institute nell’area Nord-occidentale degli USA, ed è uno dei 39 presenti a livello nazionale. Per ulteriori informazioni, visitate il sito Web del centro.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.