RISPARMIA IL 15% SU TUTTI I CORSI

Fino al 31 agosto con il codice sconto CORSARO

Scegli il tuo corso e iscriviti!
Home
La musica online: un mercato ricco di promesse

24 Luglio 2001

La musica online: un mercato ricco di promesse

di

Napster muore lentamente, o almeno si trasforma perdendo la sua veste originaria, proprio mentre il mercato americano della musica online festeggia il passaggio del miliardo di dollari nel 2001, fino a raggiungere i 6,2 miliardi nel 2006 secondo le proiezioni della Jupiter Media Metrix.

Gli utenti Internet acquistano in molti modi musica su Internet: possono richiedere CD e farseli spedire, scaricare brani musicali (fatturati a pezzo) o pagare un abbonamento per sentire musica on-demand.

In cinque anni, le vendite di musica su Internet rappresenteranno il 32 % del fatturato totale dell’industria discografica, contro il misero (si fa per dire) 7 % rappresentato da quest’anno, sempre secondo fonte JMM.

La musica in formato digitale, poi, passerà dall’essere il 3 % del fatturato musicale sulla rete del 2001, al 30 % nel 2006.

Gli abbonamenti, forma ancora poco estesa, avanzeranno in popolarità.
Nel 2006 raggiungeranno quota 1,2 miliardi, contro i 700 milioni della forma tradizionale dello scaricare brani dalla rete.

Dati, dunque, che non possono non far piacere alle major discografiche, visto che il principale nemico (Napster) è scomparso dalla scena, ma anche perché tutte hanno già pronte piattaforme per vendere la loro musica online. Investimenti che dovrebbero fruttare da qui a poco.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.