Home
La Guerra dei browser s’infiamma: arriva Firefox 1.0

12 Novembre 2004

La Guerra dei browser s’infiamma: arriva Firefox 1.0

di

È stato appena lanciato Firefox 1.0, il browser sviluppato dalla Mozilla Foundation e grande competitor di Internet Explorer. Siamo alla vigilia di una nuova guerra dei browser dopo la "disfatta" di Netscape?

La versione ufficiale di Firefox, che mira a insidiare la sovranità di Microsoft Internet Explorer, è stata lanciata pochi giorni fa, accompagnata da nuovi strumenti per rendere questa soluzione ancora più efficace. La Mozilla Foundation, una rete di programmatori che sviluppano in comune Firefox, prevede che la versione 1.0 attirerà ancora più utenti. Che dovrebbero abbandonare Internet Explorer per adottare il browser open source.

“I progetti open source hanno un livello qualitativo molto più elevato”, afferma Chris Hofmann, direttore del settore ingegneria presso la Mozilla Foundation. Di fronte alla concorrenza di Firefox, la quota di mercato di Internet Explorer ha subito, effettivamente, alcuni contraccolpi, scendendo dal 95,5% al 92,9% nel mese di giugno 2004. Questo secondo i dati diffusi da WebSideStory e pubblicati la settimana scorsa. Nel corso dello stesso periodo, intanto, la penetrazione di Firefox è passata dal 3,5% al 6%, sempre secondo la stessa fonte.

Intanto, da Mozilla hanno precisato che più di 7 milioni di persone hanno scaricato Firefox dal lancio della sua versione demo, dalla metà di settembre quindi. Firefox 1.0 è disponibile per i sistemi operativi Windows, Linux e Mac in molte lingue, italiano compreso. Per tutti i dettagli e per scaricarlo basta andare sul sito Web dedicato.

E dal punto di vista pratico?

Al contrario di Internet Explorer, Firefox permette di aprire molte pagine Web in una stessa finestra, uno strumento detto di “navigazione per cartelle”. Inoltre, offre tutte le protezioni di sicurezza necessarie: blocco della pubblicità e dei pop-up, blocco dei siti Web fraudolenti, ecc. Nonché una serie di funzioni avanzate per i power user.

Mozilla Foundation ha ereditato buona parte del codice software di Netscape, il browser Web che ha favorito la crescita di Internet negli anni di boom della Rete. Netscape, infatti, è stato soppiantato da Internet Explorer solo alla fine degli anni ’90 con il più classico degli stratagemmi: inserire il browser all’interno di Windows. Con la stessa metodologia l’azienda di Redmond ha messo fuori mercato RealPlayer, che non riesce a contrastare la presenza di default di Windows Media Player in Windows XP.

A suo tempo Netscape aveva portato Microsoft in tribunale, dando vita a uno storico processo antitrust, conclusosi nel 2002 con una sentenza piuttosto “benevola” nei confronti del gigante del software che è riuscito, alla fine, a evitare lo smembramento.

I detrattori di Internet Explorer affermano – non a torto – che dopo avere conquistato una quota di mercato schiacciante, Microsoft ha smesso di apportare innovazioni al suo browser. Microsoft, dal canto suo, ha garantito che rafforzerà gli strumenti di sicurezza di Internet Explorer, e presenterà l’evoluzione del suo browser con il lancio della nuova versione di Windows, attesa nel 2006. Gli utenti aspettano. E intanto si scaricano Firefox 1.0.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.