ULTIMI 4 POSTI

Corso | LANGUAGE DESIGN: PROGETTARE CON LE PAROLE | Milano 28 ottobre

Iscriviti ora
Home
La frode online arriva dalla Russia

12 Ottobre 2005

La frode online arriva dalla Russia

di

L’ex superpotenza sovietica è divenuta il fulcro del mondo della frode su Internet

Il traffico di carte di credito rubate passa ormai da siti Internet in lingua russa dopo il rovinoso crollo, causato dalla repressione internazionale contro gli specialisti anglofoni, di questo genere di truffa online. Questo quanto dichiarato da un responsabile dei servizi segreti americani.

L’incursione dell’ottobre 2004, battezzata operazione Firewall, aveva condotto a 28 arresti in sette paesi diversi, con la conseguente chiusura di molti siti Internet che servivano a comprare o rivendere numeri di carte di credito, patenti di guida e altri documenti rubati.

Ma adesso le cose sono cambiate, ormai la maggior parte di questo commercio passa per siti russi, molto diffidenti riguardo agli stranieri, che obbligano quindi poliziotti e investigatori a cimentarsi con la barriera linguistica e gli ostacoli legali.

“La sfera anglofona di quest’attività criminale sembra ormai in rovina completa – ha dichiarato Brian Nagel, alla guida dell’ufficio indagini dei servizi segreti, nel corso di una conferenza sulla sicurezza delle carte di credito -. Quanto al problema russo, cresce abbastanza velocemente e sembra contare sempre più adepti”.

Solo uno sparuto gruppo di agenti segreti parla russo, ha poi ammesso Nagel, augurandosi che si compiano sforzi in questa direzione per riuscire ad arginare un fenomeno altrimenti inarrestabile.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.