ULTIMI 4 POSTI

Corso | LANGUAGE DESIGN: PROGETTARE CON LE PAROLE | Milano 28 ottobre

Iscriviti ora
Home
La decrescita a due facce degli sviluppatori

08 Marzo 2013

La decrescita a due facce degli sviluppatori

di

Il paradosso di un'Europa alla ricerca di competenze digitali avanzate e un'Italia che rischia di veder scappare le proprie.

Nei giorni successivi alle ultime elezioni italiane, si discuteva con amici e colleghi su quale sarà la nostra prossima destinazione quando la situazione economica italiana diverrà talmente tragica da costringerci a fare le valigie.

Il canto delle sirene delle startup berlinesi si sente forte anche in Italia e anche la scena IT di città come Londra o Parigi è sicuramente interessante. Ci si chiedeva però se il Vecchio Continente, con i suoi lenti ritmi di crescita, fosse il posto giusto dove stare.

Pochi giorni fa, durante la conferenza Filling the gaps: e-Skills & Education for Digital Jobs, la risposta è arrivata dal presidente della Commissione europea José Manuel Barroso, che ha fotografato la realtà del mercato del lavoro ICT in Europa in modo molto chiaro:

La realtà mostrata dalle recenti indagini è che in Europa si trova davanti a 900 mila posti di lavoro ICT vacanti. Nel momento in cui il numero di lavori digitali cresce del 3% ogni anno – perfino durante una crisi – il numero di diplomati e di altri lavoratori ICT è in calo. La conclusione da trarre in base a questa situazione paradossale è chiara: esiste una necessità cruciale e pressante di rispondere alla mancanza di lavoratori capaci in cerca di impiego e ai crescenti squilibri tra domanda e offerta di competenze digitali specifiche.

La buona notizia è quindi che, se siete un professionista ICT e vivete in Europa, per i prossimi anni il lavoro non vi mancherà.

La cattiva notizia è che forse l’Italia rischierà di vedersi depauperata dei migliori programmatori, sistemisti o formatori ICT, che si sposteranno là dove il sistema Paese funziona meglio e gli stipendi sono più alti.

In una campagna elettorale in cui la presenza dei social network è stata pervasiva e si è parlato come non mai della forza della rete, mi domando se rimarrà qualcuno in grado di farla crescere e funzionare e se la vera decrescita non sarà quella delle menti migliori di questo paese.

L'autore

  • Andrea C. Granata
    Andrea C. Granata vanta oltre 25 anni di esperienza nel mondo dello sviluppo software. Ha fondato la sua prima startup nel 1996 e nel corso degli anni si è specializzato in soluzioni per l'editoria e il settore bancario. Nel 2015 è entrato a far parte di Banca Mediolanum come Head of DevOps, ruolo che oggi ricopre per LuminorGroup.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.