Sono arrivati i NUOVI CORSI ONLINE!

e sono in offerta: usa il codice IMPARIAMO-15

Iscriviti subito e risparmia
Home
La conoscenza come bene pubblico comune: Open Source Vs Copyright

19 Settembre 2003

La conoscenza come bene pubblico comune: Open Source Vs Copyright

di

Il 17 e 18 novembre 2003 la Sala 500 del Centro Congressi del Lingotto di Torino ospiterà il Convegno internazionale "La conoscenza come bene pubblico comune: software, dati, saperi", organizzato dal Comitato Tecnico Scientifico del CSI-Piemonte

Obiettivo del convegno è quello di approfondire i temi della libera diffusione del sapere, della proprietà delle informazioni (brevetti, licenze e copyright) e dei software per trattarle (open source o free).

Alla due giorni di lavoro interverranno rappresentanti delle aziende private e della Pubblica Amministrazione italiana ed europea e alcuni fra i personaggi di spicco del settore ICT.
Fra questi: Lawrence Lessig (Stanford Law School), Angelo Raffaele Meo (Politecnico di Torino), Luciano Gallino, Alberto Piazza e Marco Ricolfi (Università degli Studi di Torino), Alberto J. Cañas (University of West Florida), Alberto Primo Braga (Banca Mondiale), Commissione Europea, Carlo Batini (Università di Milano), Jean-Pierre Dardayrol (CGTI), Georg C. F. Greve (Free Software Foundation Europe), Leonardo Chiariglione (Digital Media Project), Andrea Valboni (Microsoft Italia), Hellmuth Broda (Sun Microsystems), Renato Peditto (IBM).

Iscriversi al convegno è molto semplice. È sufficiente collegarsi entro il 19 ottobre alla sezione del sito CSI dedicata all’appuntamento e inserire i propri dati nell’apposita form on line. Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria organizzativa della manifestazione (tel. 011.316.8683, fax 011.316.8970, e-mail: [email protected]).

L'autore

  • Redazione Apogeonline
    Nella cura dei contenuti di questo sito si sono avvicendate negli anni tantissime persone: Redazione di Apogeonline è il nome collettivo di tutti noi.
    Non abbiamo scelto questa formula per prendere le distanze da chi ha scritto qualcosa! Piuttosto la utilizziamo quando pensiamo che non aggiunga valore al testo sapere a chi appartiene la penna – anzi la tastiera – di chi l'ha prodotto.

    Per contattarci usa il modulo di contatto che trovi qui.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.