Home
La Commissione Europea e l’EEA hanno pubblicato online il Registro dell’inquinamento industriale

24 Febbraio 2004

La Commissione Europea e l’EEA hanno pubblicato online il Registro dell’inquinamento industriale

di

Da oggi, grazie alla Commissione Europea e all'Agenzia Europea per l'Ambiente (EEA), sarà possibile consultare online il Registro Europeo sull'Emissione delle Sostanze Inquinanti (EPER)

Per la prima volta, le informazioni dettagliate sull’inquinamento prodotto da circa 10.000 grandi realtà industriali nell’UE e della Norvegia sono pubblicamente accessibili su Internet.

L’EPER permette ai cittadini europei di esercitare il loro “diritto a sapere”, permettendogli, per esempio, di vedere quanto inquinamento producono le grandi industrie situate nelle vicinanze delle loro abitazioni. Le aziende possono misurarsi con i competitor e gli scienziati, le società di assicurazioni, le autorità locali ed i responsabili politici hanno ora a disposizione una base dati solida che può aiutarli a scegliere le soluzioni più efficaci per la riduzione dell’inquinamento industriale.

EPER 2004, il Registro Europeo sull’Emissione delle Sostanze Inquinanti, è il primo registro a livello europeo delle emissioni inquinanti aria e acqua, prodotte dalle grandi e medie installazioni. Copre 50 sostanze inquinanti differenti e contiene i dati provenienti da tutti gli Stati membri, oltre alla Norvegia, che si è offerta volontariamente di partecipare. Da marzo in avanti, anche i dati relativi all’Ungheria saranno inclusi dietro presentazione volontaria.

Il Registro online, che include tutti i dati segnalati, è ospitato dall’EEA a Copenhaghen. In stretta collaborazione con la Commissione Europea, l’EEA ha controllato il processo di raccolta dei dati per ogni Stato membro oltre a Norvegia e Ungheria.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.