FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
La Cina segue gli USA nello sviluppo malware

22 Marzo 2007

La Cina segue gli USA nello sviluppo malware

di

Secondo Symamtec la Cina è diventata il secondo paese al mondo per produzione di malware

La Cina è diventata, a tutti gli effetti, la seconda nazione con il più alto tasso di sviluppo malware. Secondo l’ultimo Internet Security Threat Report di Symantec, gli Stati Uniti continuano a «vantare» la leadership nel settore con una share mondiale del 32%, seguiti per la prima volta dalla Cina con il 10% e dalla Germania con il 7%.

«Negli ultimi tre o quattro mesi abbiamo rilevato un progressivo incremento dei malware cinesi. Prima arrivavano file una volta ogni tanto, adesso quasi tutti i giorni», ha dichiarato Chris Boyd, direttore del settore malware presso FaceTime Communications.

«Se con i virus e phishing scam sono secondi, quando si tratta di botnet non hanno avversari. Inoltre gli hacker cinesi indipendenti sono i più attivi negli zero-day exploit contro obiettivi governativi», ha aggiunto Vincent Wafer, direttore di Symantec Security Response.

Roger Thompson, CTO di Exploit Prevention Labs, è convinto che dietro le ultime vulnerabilità individuate su Microsoft Word ed Excel si nascondano proprio hacker cinesi.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.