Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti al corso sui Big Data
Home
La Cina segue gli USA nello sviluppo malware

22 Marzo 2007

La Cina segue gli USA nello sviluppo malware

di

Secondo Symamtec la Cina è diventata il secondo paese al mondo per produzione di malware

La Cina è diventata, a tutti gli effetti, la seconda nazione con il più alto tasso di sviluppo malware. Secondo l’ultimo Internet Security Threat Report di Symantec, gli Stati Uniti continuano a «vantare» la leadership nel settore con una share mondiale del 32%, seguiti per la prima volta dalla Cina con il 10% e dalla Germania con il 7%.

«Negli ultimi tre o quattro mesi abbiamo rilevato un progressivo incremento dei malware cinesi. Prima arrivavano file una volta ogni tanto, adesso quasi tutti i giorni», ha dichiarato Chris Boyd, direttore del settore malware presso FaceTime Communications.

«Se con i virus e phishing scam sono secondi, quando si tratta di botnet non hanno avversari. Inoltre gli hacker cinesi indipendenti sono i più attivi negli zero-day exploit contro obiettivi governativi», ha aggiunto Vincent Wafer, direttore di Symantec Security Response.

Roger Thompson, CTO di Exploit Prevention Labs, è convinto che dietro le ultime vulnerabilità individuate su Microsoft Word ed Excel si nascondano proprio hacker cinesi.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.