Home
La Cina è vicina al suo «Open Document»

27 Novembre 2006

La Cina è vicina al suo «Open Document»

di

A breve sarà disponibile la prima versione dello standard cinese per documenti, basato su XML

La Cina è ormai prossima al completamento dello sviluppo di Uniform Office Format (UOF), lo standard aperto per documenti. In pratica si tratta di una soluzione open dotata delle stesse caratteristiche dell’OpenDocument di OASIS (ODF) e dell’Open XML (OOXML) di Microsoft.

Chinese National Institution of Standardization (CNIS), quattro anni fa, annunciò l’avvio dei lavori per la realizzazione di un formato XML che permettesse non solo di risparmiare sulle licenze, ma anche di abilitare una completa interoperabilità con altri standard. UOF, di fatto, è parte integrante di un progetto ben più ambio, che ha come obiettivo la creazione di strumenti per l’ufficio avanzati e gratuiti.

Grazie a UOF sarà molto più semplice condividere i documenti, favorire la competizione nel settore e agevolare gli sviluppatori nella realizzazione di nuove soluzioni professionali. Il rilascio della versione definitiva è atteso per la fine dell’anno. Su ConsortiumInfo.org è disponibile un primo approfondimento esplicativo.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.