Home
Kaspersky Lab spiega la sua Top20 dei virus

23 Febbraio 2007

Kaspersky Lab spiega la sua Top20 dei virus

di

Rivelata la classifica dei virus online e e-mail di gennaio

Kaspersky Lab, società specializzata in soluzioni per la sicurezza informatica, ha presentato la Top 20 di gennaio 2007 dei virus presenti in rete e di quelli che si diffondono attraverso la posta elettronica.

Alcuni mesi fa era stata evidenziata la presenza inaspettata nella classifica di un grande numero di programmi Trojan dialer, che sono stati in grado di superare molto rapidamente i programmi Trojan-Spy e Troyan-Downloader raggiungendo i primi posti della classifica. Mentre a dicembre il primo posto era occupato dal Dialer.cj, la Top 20 Online del mese di gennaio comprende diversi rappresentanti della famiglia Diamin, con Diamin.fc al primo posto. Questa famiglia di Trojan è già in circolazione da un po’ di tempo: sembra sia stata creata in Italia e si sia poi diffusa negli altri Paesi europei.

Il numero complessivo di Dialer presenti nella Top 20 è cinque. Questa è la conferma di come i programmi di questo tipo si stiano diffondendo sempre più rapidamente.

Tuttavia, i programmi Trojan-Downloader, la tipologia di Trojan più diffusa, continuano ad occupare i primi posti: i rappresentanti di questa classe occupano il secondo e il quarto posto nella classifica di gennaio. Questo non sorprende, visto che sono delle applicazioni molto versatili che permettono ai cybercriminali di installare altri programmi maligni sui computer infetti.

Anche i programmi Trojan-Spy si stanno muovendo come gli altri. In questo mese, i keylogger occupano diverse posizioni nella classifica: ci sono tre varianti di Perflogger e una di RAS. In realtà, questi programmi non possono venire classificati come semplici Trojan, ma avendo una funzione di spia, è necessario includerli nella classifica.

Per quanto riguarda i Worm, non ci sono stati cambiamenti significativi: Rays e Brontok sono ancora in classifica, insieme a Bagle.gt. Quest’ultimo, tuttavia, è arrivato alla sedicesima posizione nella classifica online, scendendo di cinque posizioni rispetto al mese di dicembre.

Fra gli applicativi con funzione di spia, solo il programma brasiliano Bancos.zm è riuscito ad entrare nella Top 20. Questo Trojan-Spy colpisce i dati degli utenti che hanno dei conti al Banco Nossa Caixa S.A. ma non crea dei grossi disagi agli utenti di internet in Europa, America e Asia.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.