Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Internet vietata in Afganistan e gli americani aiutano i cinesi

06 Settembre 2001

Internet vietata in Afganistan e gli americani aiutano i cinesi

di

Continua il braccio di ferro tra l’amministrazione americana di George W. Bush e il governo cinese, con Internet come strumento di offesa.

Questa volta, il Congresso americano ha preso una decisione che non potrà non irritare le autorità cinesi.
È stato sbloccato un fondo di 5 milioni di dollari per finanziare un progetto per “aiutare” gli internauti cinesi.

In collaborazione con l’azienda californiana Safeweb sarà creata una rete per contrattaccare la censura di Internet in Cina.

Safeweb utilizza molti server privati che permettono agli utenti Internet di mascherare l’indirizzo dei siti Web visitati.
Un modo, questo, che può tornare utile agli utenti cinesi che utilizzeranno questo sistema per non incappare nelle sanzioni previste dalle recenti leggi cinesi varate “ad hoc” per Internet.

Il fondo di 5 milioni di dollari era stato creato per lo sviluppo e la diffusione di informazioni in Cina attraverso Internet e la radio.

L’Afganistan, invece, si aggiunge alla schiera dei paesi musulmani che vedono di cattivo occhio la diffusione della rete all’interno del proprio territorio.
Il mollah Mohammed Omar, capo del regime taliban al potere in Afganistan ha deciso di vietare l’uso di Internet all’interno del paese, perché considerato strumento “anti-islamico”.

Formalmente, questa decisione è stata giustificata come conforme alla Charia, la legge islamica e interessa anche gli organismi umanitari internazionali presenti sul territorio afgano.

Unica eccezione autorizzata dal regime, nella città di Kandahar, nel sud del paese, dove risiedono i principali capi taliban.

Una decisione che non è piaciuta e che ha provocato attacchi di attivisti contro i siti favorevoli ai taliban, rendendoli indisponibili.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.