FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Internet: più lo conosci, più credi nel suo sviluppo

27 Aprile 2001

Internet: più lo conosci, più credi nel suo sviluppo

di

Più conosci Internet e quello che ci sta in torno e più ci credi. In soldoni, questo il risultato di uno studio internazionale realizzato da Canal Ipsos per la Sofinco.

A fianco di questo responso, e diretta conseguenza, lo studio rivela che il commercio elettronico ha un reale potenziale di sviluppo.

Malgrado la caduta del Nasdaq e la tendenza degli investitori a rivolgersi nuovamente verso le imprese del cosiddetto settore “tradizionale”, più di otto europei su dieci (82 %) considerano la new economy “un settore d’attività che si svilupperà in modo durevole”, contro solamente il 12 % che giudica questo settore “un fenomeno di moda che tenderà a sparire”.

Nella classifica delle popolazioni più fiduciose, spicca la Germania con il 92 % (cioè 9 cittadini su 10 credono ad uno sviluppo durevole del settore), seguita dal Belgio e dall’Olanda (84 %), Portogallo e Francia (82 %), Spagna (79 %), Italia (76 %) e Gran Bretagna (74 %).

E veniamo, adesso, a cosa dicevamo nell’apertura di articolo. E cioè, che più ci si rivolge a fette di popolazione che conoscono Internet, più aumenta la fiducia.
“La fiducia è largamente maggioritaria quale che sia la categoria di popolazione studiata – spiega Ipsos – ma è presso le categorie tradizionalmente più vicine alla nuova economia, attraverso il Web, che il settore ottiene i migliori livelli di immagine”.

Infatti, appare che la percentuale di “fiduciosi” cresce tra i più giovani (l’86 % tra le persone con meno di 45 anni), i manager (87 %), le famiglie più agiate(91 %) e gli internauti (88 %).

Ma la sola fiducia delle popolazioni, non basta per affermare che la new economy è un settore con un futuro stabile.
Lo studio esamina anche le intenzioni di dotarsi di computer da parte di famiglie e imprese europee.

La penetrazione di Internet in Europa, infatti, non cessa di progredire. Dalla fine del 1999 all’inizio del 2001, circa dodici mesi, la percentuale di europei che possedevano computer è passata dal 28 % al 39 %, con un aumento di circa il 40 %.

Nella classifica dei paesi europei e in termini assoluti, questa volta è la Gran Bretagna intesta senza discussioni.
In Olanda gli internauti sono diventati maggioranza sui “non connessi”: il 57 % della popolazione dispone di almeno una connessione, con un incremento del 9 % rispetto al febbraio 1999.

Malgrado l’alto numero di connessi in Gran Bretagna, gli internauti sono ancora minoranza con il 47 % (ma un incremento nell’ultimo anno dell’11 %), stessa percentuale della Germania che, però, ha visto un incremento sull’anno del 15 %.

L’Italia, insieme alla Spagna, sta recuperando il gap tecnologico con gli altri paesi europei e ha ottenuto uno dei miglior trend raggiungendo quota 57 % (ma con grosse diversità tra nord e sud del paese), anche se non uguale al boom spagnolo a quota 78 %.

Un aumento generalizzato in Europa, dunque, dovuto soprattutto all’aumento del numero di “equipaggiati in casa” salito al 31 %, con un incremento nell’anno di 14 punti.

“Malgrado evoluzioni favorevoli sotto il profilo della popolazione meno equipaggiata (donne, ultra quarantacinquenni, redditi modesti), il profilo degli internauti resta ancora tipico – spiega Ipsos – L’internauta europeo è sempre in maggioranza giovane (47 % dei connessi ha meno di 35 anni, contro un 3,5 degli over 65) e uomo (55 % dei connessi)”.

Tra le classi socioeconomiche fanno la parte del leone i quadri superiori (dirigenti): il 77 % tra di loro (circa tre quarti) è connesso, in una proporzione quasi equivalente tra casa (55 %) e ufficio (51 %).

Il livello economico rappresenta sempre il fattore più discriminante: il 76 % delle famiglie più agiate dispone di una connessione, mentre tra quelle più svantaggiate economicamente la percentuale scende al 22 %.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.