FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Internet 2000: 304 milioni di utenti e sempre più internazionale

07 Settembre 2000

Internet 2000: 304 milioni di utenti e sempre più internazionale

di

Meno della metà dei 300 milioni di persone che formano la popolazione Internet è nord-americana. Uno studio di un istituto americano sottolinea “l’internazionalizzazione” della Rete.

Dal 1993, il numero globale di utenti è passato da 90 mila ai 304 milioni di oggi.
L’America del Nord ne conta 137 milioni, l’Europa 83 milioni e il Sud Est Asiatico 69 milioni.
Queste ultime due, quindi, messe assieme rappresentano più della metà dei “navigatori” mondiali.

Le proiezioni sul futuro fanno vedere il superamento del miliardo di utenti Internet nel 2005, di cui 700 milioni fuori da Stati Uniti e Canada.
Questo dato fa dire ai responsabili dello studio che “Internet diventa multiculturale e multilingue”.

Attualmente il 78 % dei siti è ancora in inglese, una percentuale che sale al 96 % se si tratta di siti di e-commerce.

Sull’Africa, la grande dimenticata nel mondo della Rete, lo studio dà cifre che parlano da sole: l’intero continente conta 1,5 milioni di connessioni, delle quali 1 milione solo nel Sud Africa.

Venendo a casa nostra, nel capitolo dedicato ai paesi europei, i dati sono interessanti.

Innanzitutto, la distribuzione delle lingue utilizzate sui siti. L’italiano rappresenta il 3,3 % del totale, contro il 6,5 % dello spagnolo (bisogna tener presente la forte crescita di Internet nei paesi latino americani e la forte presenza di ispanici negli USA), il 6,7 % del tedesco, il 4,4 % del francese, il 2 % dell’olandese e il 51,3 % dell’inglese.

Nel numero di domini nazionali, l’Italia si piazza al 6° posto della classifica mondiale con 283.860 domini.it registrati.

Ma il dato che deve far riflettere è la comparazione tra il tasso di penetrazione di Internet e quello dei telefoni cellulari.
Nella prima classifica l’Italia è al 10° posto con il 16 %, dietro a Danimarca (35 %), Svizzera (23 %), Germania (19 %) e addirittura Slovenia (23 %).

Nella classifica sui telefoni cellulari l’Italia fa la parte del leone, classificandosi al 3° posto, dietro solo Finlandia e Svezia, con il 44,2 % di tasso di penetrazione.

A voi ogni ulteriore commento.

Tutto lo studio sullo stato di Internet per il 2000, lo trovate all’indirizzo http://www.usic.org/papers/stateoftheinternet2000/intro.html

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.