Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Intel spinge l’acceleratore sulla micronizzazione

01 Febbraio 2007

Intel spinge l’acceleratore sulla micronizzazione

di

Entro la fine dell'anno sbarcheranno i primi chip con lavorazione a 45 nanometri

Gli analisti hardware sono convinti che Intel approfitterà notevolmente delle sue ultime implementazioni nel settore dei microchip, ma anche che il vantaggio rispetto ad AMD sarà temporaneo. La costruzione a 45 nanometri confermata da Intel e poi annunciata a ruota da IBM – che è legata anche ad AMD – permetterà al settore di entrare in una nuova era. Una dimensione che nel transistor design mette in un angolo gli ultimi 40 anni. Ma che, per vari motivi, non ha alterato affatto le roadmap delle aziende coinvolte.

«Mi suona più come un’evoluzione che una rivoluzione», ha dichiarato, in controtendenza, Eric Ross, analista di ThinkEquity Partners. Intel, il più grande produttore di microchip, ha infatti confermato che i miglioramenti scoperti verranno integrati entro la fine dell’anno, quando i suoi attuali chip verranno rimpiccioliti – raggiungendo quindi prestazioni superiori con minori consumi energetici. AMD, invece, partner di IBM, ha deciso di rimandare il tutto direttamente al 2008, quando saranno pronte le sue nuove linee di prodotti.

«Qual è il più grande competitor di Intel? AMD, e IBM nel settore server, quindi è una specie di pareggio», ha aggiunto Ross. Gli sviluppi nel segmento transistor si susseguono ormai da qualche anno. All’ultimo giro sembrava che AMD potesse farcela grazie alla nuova generazione di chip più potenti ed energeticamente efficienti, ma poi è arrivato il colpo di scena dei Core 2 Duo di Intel.

Ross è convinto che Intel, nella ricerca, abbia una marcia in più, ma grazie alla nuova partnership di AMD con IBM il futuro potrebbe riservare qualche sorpresa. «Stanno tutti lavorando a nuove soluzioni future», ha concluso Ross. «La cosa interessante però è che la micronizzazione è certamente importante, ma rappresenta solo una parte dello sviluppo tecnologico».

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.