Home
InOndAzioni, l’ombelico del Salento in diretta

29 Aprile 2011

InOndAzioni, l’ombelico del Salento in diretta

di

Continua il viaggio nelle microtv iperlocali italiane. Oggi facciamo tappa in Puglia, a Galatina, dove un gruppo di giovani con poche risorse e molta creatività da tre anni racconta quello che succede in città

La chiamano l’ombelico del Salento per via della posizione centrale. Un tempo molto commerciale, oggi in crisi. Benvenuti a Galatina, ventottomila anime assiepate a una ventina di chilometri da Lecce. Qui nasce InOndAzioni TV, web tv cittadina accesa nel 2008 da un gruppo di giovanissimi. Poche risorse economiche, tanta passione e la voglia di raccontare una città e la sua politica. Restando però sempre dalla parte dei (con)cittadini.

Benvenuto Piero, ci racconti Galatina?

Un bellissimo centro storico, ovviamente barocco. Molto vicina ai due mari, Ionio e Adriatico, ben collegata con il capoluogo.

Perchè InOndAzioni?

Un gioco di parole. Cerchiamo di mettere in onda tutte le azioni della città, da qui nasce InOndAzioni. Vogliamo essere una finestra aperta: raccontiamo in presa diretta la vita quotidiana, dalla cronaca cittadina alla politica. Molti live, come i consigli comunali.

Come far quadrare i conti? Insomma, chi ha investito (e quanto) nella web tv?

Questo è il capitolo più doloroso. Non abbiamo finanziamenti, pertanto ciò che è stato fatto finora lo dobbiamo all’impegno volontaristico dei collaboratori. Abbiamo recuperato delle risorse da un po’ di pubblicità per acquistare attrezzature e pagare i server.

Quanti video producete?

Molti, ad oggi circa 800, caricati sulle piattaforme come YouTube o Bliptv.

Chi guarda Inondazioni tv?

Possiamo dire che la guardano un po’ tutti in città. Abbiamo notato che dai 15 anni in su sono i nostri concittadini sono spettatori.

I vostri visitatori arrivano dal sito, da Google, dai social network?

Utilizziamo tutti i canali, ovviamente il sito Galatina 2000 è il punto di partenza. Abbiamo poi una pagina con oltre 2.000 iscritti su Facebook, un buon numero di follower su Twitter e la pagina ufficiale su YouTube. Oggi possiamo dire che circa il 30% provengono dai social network, il 30% dai motori di ricerca e la restante parte sono utenti ormai fidelizzati.

Vicini di casa all’ascolto ma anche italiani all’estero. Da quali Paesi vi cercano?

Stati Uniti, Francia, Svizzera, Germania, Inghilterra. Sono tante le persone che vivono per lavoro o per studio fuori Galatina.

Il servizio di cui siete più orgogliosi?

Durante le elezioni provinciali di due anni fa abbiamo installato una postazione in piazza. A seggi chiusi, una volta iniziato lo spoglio, abbiamo presentato i nostri exit-poll. Passavano dalla nostra postazione i candidati che venivano intervistati in diretta, con la gente che stava lì a guardare e ascoltare. In quell’occasione abbiamo avuto oltre un migliaio di visitatori in simultanea.

Quello che avresti voluto cancellare (ma che poi hai mandato online)?

La diretta del funerale dell’agente dei servizi Pierantonio Colazzo, ucciso in Afganistan, nostro concittadino.

Chiudiamo con un po’ di sana pubblicità. Dove guardare la web tv? Quando? E soprattutto perchè?

Si può raggiungere la nostra web attraverso il sito Galatina 2000. Perché i video raccontano pezzi di storia. E soprattutto perché c’è l’impegno di un gruppo di ragazzi come Tommaso, Anna, Davide, Matteo, Manuele, Annagrazia, Paola, Simona, Ilaria, Michele, Giulio che si impegnano ogni giorno a migliorare il proprio territorio attraverso questa piccola grande tv sul web!

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.