Home
Indagine Jupiter sul design dei siti e-commerce

26 Settembre 2000

Indagine Jupiter sul design dei siti e-commerce

di

I negozi on line sfruttano al minimo le tecnologie web: meno del 20% usa Java, Flash e le funzioni di chat

Le soluzioni tecnologiche innovative per il web design sono utilizzate da appena uno su cinque siti di commercio elettronico, secondo una recente indagine condotta da Jupiter Communications che consiglia ai nuovi venditori di sfruttare maggiormente le possibilità supportate dai nuovi strumenti di navigazione, per migliorare e ottimizzare i siti e le transazioni.

La possibilità di creare negozi virtuali multimediali è ormai attuale, ma i venditori mantengono un atteggiamento titubante, confondendo forse la usability con la povertà di design. Usabilità sta per semplicità d’uso e non comporta certo il rifiuto di tools innovativi, se utili.

Secondo Jupiter molti siti hanno scelto un design povero. I consumatori, però, cominciano a maturare aspettative per una esperienza di acquisto on line più ricca e dinamica che vada oltre la rappresentazione testuale, gli strumenti di search e la comparazione dei prezzi.

Il 60% dei venditori afferma che il feedback degli utenti è sempre determinante nelle scelte strategiche, ma secondo Jupiter i negozi on line stanno di fatto ignorando che oltre il 50% degli utenti utilizzerebbe soluzioni tecnologiche innovative se presenti (camerini virtuali, zoom e spin tools, commessi-bots, ecc.).

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.