FINO AL 30 SETTEMBRE TUTTI GLI EBOOK COSTANO LA METÀ

Scegli il tuo ebook e risparmia!
Home
Il turista scientifico: itinerari di scienza, tecnica e archeologia industriale

04 Ottobre 2000

Il turista scientifico: itinerari di scienza, tecnica e archeologia industriale

di

A partire dal 5 settembre 2000 sul sito del Museo della Scienza: "il Turista Scientifico", una serie di itinerari alla scoperta di luoghi di scienza.

A partire dal 5 settembre 2000 sul sito del Museo della Scienza abbiamo aperto una sezione completamente nuova: è il Turista Scientifico, una serie di itinerari alla scoperta di luoghi di scienza, archeologia industriale, piccoli musei tecnici, curiosi fenomeni naturalistici… Al momento gli itinerari sono soltanto due (Alto Adda e Val d’Ossola), ma contiamo di aumentarli nei prossimi mesi.

Mentre la scelta dell’Alto Adda è quasi un obbligo per chiunque si occupi di percorsi scientifici in Lombardia (abbiamo volontariamente escluso la formidabile utopia industriale di Crespi d’Adda che ci avrebbe portato via troppo spazio), la Val d’Ossola rappresenta un itinerario meno scontato, eppure molto interessante: centrali idroelettriche, musei minerari, ricordi di trasvolatori solitari punteggiano questo percorso.

In questi anni l’archeologia industriale e il turismo scientifico in generale stanno vivendo un momento di grazia, testimoniato dalla pubblicazione di numerose guide e cataloghi. Il Turista Scientifico si differenzia in almeno due aspetti:

  1. La mentalità. I nostri itinerari vogliono essere solo un punto di partenza, un suggerimento. Non sono mai esaustivi: il turista girella, senza impegno, attento alle suggestioni e alle indicazioni che trova strada facendo. Il turista parte cercando una cosa ma finisce a volte col trovarne un’altra: può far scoperte in modo casuale, del resto “il caso favorisce la mente preparata”, come dice mi pare Pasteur; solo a posteriori il turista può rendersi conto che in realtà nel suo giro c’era un filo conduttore, o un tema dominante (a volte la via più breve fra due punti è l’arabesco).
    In qualche modo questo procedere richiama lo stesso procedere scientifico, l’attività scientifica che dà scoperte vere e proprie; del resto è spesso il modo in cui anche noi scopriamo qualche cosa, un bel posto, un museo interessante, un edificio particolare: stando attenti agli indizi, senza rimanere troppo vincolati a un proposito/progetto iniziale escludendo a priori qualunque deviazione da un cammino prefissato. Un cammino zigzagante che ha forti somiglianze anche con la navigazione in rete, sempre pronta a fermarsi e a tornare sui suoi passi, o a cambiare rotta verso qualcosa di più interessante.
  2. Il coinvolgimento dei visitatori. Una delle scommesse del Turista Scientifico e’ il tentativo di coinvolgere i visitatori nella stesura di nuovi itinerari: chiunque può scriverci via e-mail segnalazioni e suggerimenti. Durante l’anno inoltre tenteremo di avere anche la collaborazione di alcune scuole in questo lavoro di reperimento e selezione.

http://www.museoscienza.org/turista/

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.