Home
Il Tribunale di Strasbugo riconosce i danni a due giornalisti per l’indebita diffusione online di un loro reportage televisivo

14 Dicembre 2001

Il Tribunale di Strasbugo riconosce i danni a due giornalisti per l’indebita diffusione online di un loro reportage televisivo

di

Ancora una volta i giudici francesi riconoscono che deve essere tutelato il diritto dei giornalisti free lance a che i loro articoli o servizi televisivi non vengano diffusi anche online senza il loro consenso. La diffusione via Internet costituisce, infatti, una nuova pubblicazione

Il diritto di riproduzione di un’opera audiovisiva, da parte di un’emittente televisiva, si esaurisce, in mancanza di un accordo diverso, dopo la prima pubblicazione.

Applicando questo principio, il Tribunal de grande istance di Strasburgo ha condannato France 3 Alsace al risarcimento dei danni nei confronti di due giornalisti, per aver diffuso su un sito Internet i loro reportages, senza il loro consenso e violando, pertanto, le norme a tutela del diritto d’autore.

I giudici hanno, infatti, riconosciuto il diritto dei giornalisti sui loro servizi, in quanto nessuna clausola del contratto concluso con l’emittente France 3 prevedeva che i reportages potessero essere diffusi anche via Internet.

Inoltre, contrariamente a quanto sostenuto dagli avvocati dell’emittente, la diffusione online dei servizi – si legge ancora nella sentenza – non può essere considerata alla stregua di una pubblicazione “sul medesimo giornale”, in base al principio secondo il quale il diritto di riproduzione si esaurisce dopo la prima pubblicazione.

Il Tribunale ha, perciò, condannato France 3 a versare, a ciascuno dei due giornalisti, 15.000 franchi a titolo di risarcimento danni e 4.000 franchi per le spese processuali, nonché a pagare 4000 franchi, a titolo di spese processuali, al Sindacato Nazionale dei giornalisti francesi che ha sostenuto l’azione dei suoi associati.

L'autore

  • Annarita Gili
    Annarita Gili è avvocato civilista. Dal 1995 si dedica allo studio e all’attività professionale relativamente a tutti i settori del Diritto Civile, tra cui il Diritto dell’Informatica, di Internet e delle Nuove tecnologie.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.