Risparmia 100€ con il codice BIGADATA100

Big Data Executive | Milano | sabato 30 novembre

Iscriviti
Home
Il Tribunale di Parigi assolve l’ex presidente di Yahoo!

28 Febbraio 2003

Il Tribunale di Parigi assolve l’ex presidente di Yahoo!

di

Si conclude con l'assoluzione di Timoth Koogle, il processo avviato nei suoi confronti nel 2000, per non aver impedito che su Yahoo! venissero venduti all'asta oggetti nazisti

Il Tribunal correctionnel di Parigi ha assolto Timoth Koogle, l’ex presidente della società americana Yahoo Inc, accusato di apologia di crimini di guerra e di crimini contro l’umanità, per la messa in vendita su un sito della società, Yahoo Auctions!, di migliaia di oggetti nazisti. Della questione si è già parlato in questo sito.

Il 26 febbraio 2002 il tribunale si era dichiarato competente a giudicare il caso, in base al principio che, anche se nessuna norma individua il tribunale competente e la legge applicabile ai delitti a mezzo stampa commessi via Internet, si deve ritenere che, qualora il reato sia stato commesso in territorio francese, il giudice penale debba sempre affermare la propria competenza.

Nei giorni scorsi, il tribunale ha respinto la richiesta di condanna avanzata dal procuratore, David Peyron, affermando che né Yahoo, né il suo ex presidente hanno commesso il reato di apologia del nazismo.

Timothy Koogle rischiava fino a 50.000 euro di ammenda, e fino a cinque anni di prigione.

L'autore

  • Annarita Gili
    Annarita Gili è avvocato civilista. Dal 1995 si dedica allo studio e all’attività professionale relativamente a tutti i settori del Diritto Civile, tra cui il Diritto dell’Informatica, di Internet e delle Nuove tecnologie.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.