ULTIMI 4 POSTI

Corso | LANGUAGE DESIGN: PROGETTARE CON LE PAROLE | Milano 28 ottobre

Iscriviti ora
Home
Il sistema operativo nel browser

14 Luglio 2006

Il sistema operativo nel browser

di

Quel che si dice in Rete. YuOS riporta al tempo dei Mainframe. Il Corriere e le citazioni. L'ordine cronologico ha ancora senso? Virtualizzazione per tutti

Scatole cinesi. Un sistema operativo accessibile attraverso qualsiasi browser può, a prima vista apparire surreale: un browser che gira all’interno di un altro browser sembra un’idea quasi Magrittiana. Eppure, osserva Giovy, questo YouOs è utilissimo, perché permette di accedere al proprio desktop, con tanto di documenti e applicazioni, da qualsiasi computer del pianeta. Jeby ne aveva parlato un po’ di tempo fa, riflettendo sui corsi e ricorsi storici nell’informatica: torneremo al sistema mainframe? Per ora c’è qualche problema. YouOs non è certo veloce, e pone qualche domanda sulla privacy degli utenti.

Giornali e citazioni. Gianluca Neri lamenta il comportamento del Corriere, che evita di citare le fonti, ogniqualvolta queste provengano dalla Rete. Soprattutto se si tratta di blog e siti amatoriali. Nel dibattito interviene un giornalista, Carlo Felice Dalla Pasqua, il quale si schiera a favore del popolo della Rete, a suo avviso saccheggiato dai giornalisti in barba alla deontologia professionale.

Addio all’ordine cronologico? Tutti i blog lavorano più o meno allo stesso modo: i contenuti sono presentati in ordine cronologico inverso. Chris Pearson si chiede (in inglese) se questo sistema possa essere superato, visto anche che, attraverso i feed, è sempre possibile seguire il blog giorno per giorno. Tiziano Fogliata commenta il pezzo di Pearson, evidenziando come il sistema cronologico sia sempre quello preferibile se i siti si occupano di notizie.

L’annuario del Ventunesimo Secolo. Negli Stati Uniti è tradizione che le scuole pubblichino degli annuari con le foto di tutti gli studenti. Questa consuetudine, osserva Pandorablog, potrebbe cambiare grazie all’idea di due ragazzi che hanno fondato un sito per creare annuari online.

La moda della virtualizzazione. Lo Schiaccianoci ci spiega come funziona Xen, un sistema di virtualizzazione open source, evidenziandone pro e contro. Intanto arriva da Rudy la notizia che due software di virtualizzazione fino a oggi commerciali, diventano free. Si tratta di Virtual Pc e VMWare.

Il campionato di rompicapo. Il campionato di puzzle 2006, organizzato da Google, è terminato lo scorso 17 Giugno. Ma, osserva Giavasan, se qualcuno volesse passare il tempo, i quiz sono disponibili in Rete.

Yahoo! e MSN insieme contro AOL Davide segnala il debutto in beta testing dell’interoperabilità dei servizi di instant messenger di Yahoo! e Microsoft. I due IM si uniscono per fronteggiare i gigante AOL, leader nell’offerta di questo genere di servizi. Secondo Marina Rossi di Visionblog l’interoperabilità non potrà che far bene alla concorrenza, a tutto vantaggio dell’utente finale.

Wikipedia, è davvero libera? L’enciclopedia libera basata su wiki è in questi giorni al centro di numerose polemiche che riguardano non solo l’affidabilità, ma anche la stessa organizzazione. Ubik osserva come Wikipedia sia in realtà più vicina a una monarchia che a un sistema democratico.

Due spaghi nel web. Due spaghi è un servizio web 2.0 tutto italiano che permette di condividere pareri e impressioni sui ristoranti in giro per il mondo. Paolo Valdemarin commenta il servizio e offre alcuni spunti su come migliorarlo.

Un videogioco insegna le lingue. TalkMan è un gioco per Psp che si propone di insegnare le lingue attraverso le dicvertenti gag di uno strambo pennuto. Ne parla Videogiocando.

Vuoi rimanere aggiornato?
Iscriviti alla nostra newletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.